Empoli Shock,bambina di tre anni ingerisce metadone: gli agenti di polizia indagano sull’accaduto

Empoli,bambina di tre anni ingerisce metadone gli agenti di polizia indagano sull'accaduto

Ancora un altro caso che vede protagonista una bambina di soli tre anni arrivata in ospedale in condizioni piuttosto critiche dopo aver ingerito il metadone. E’ accaduto nella giornata di ieri ad Empoli, dove la bambina in questione protagonista di questa incredibile storia è stata ricoverata all’Ospedale San Giuseppe di Empoli dopo aver ingerito il metadone, accompagnata dalla madre che inizialmente  ha portato la piccola al pronto soccorso di viale Boccaccio nel tardo pomeriggio. I medici dopo aver visitato la bambina ne hanno predisposto il ricovero, soprattutto dopo aver accertato che si trattava di un’intossicazione da metadone; i sanitari, oltre a predisporre il ricovero hanno anche allertato gli agenti del commissariato di piazza Gramsci, i quali si trovavano sul posto per effettuare degli accertamenti su un presunto caso di violenza sessuale nei confronti di un altro bambino.

La bambina è arrivata al pronto soccorso con chiari sintomi da intossicazione da metadone, soprattutto vomito, tanto che i poliziotti hanno subito concentrato la loro attenzione su di lei, per cercare di capire come abbia fatto la bambina ad ingerire il metadone,un oppioide sintetico utilizzato per ridurre l’assuefazione nella terapia sostitutiva della dipendenza da stupefacenti.

Gli agenti hanno effettuato una prima ricostruzione dei fatti, sostenendo che la piccola si sarebbe già sentita male all’interno dell’abitazione, all’interno della quale era presente la mamma insieme ad altre persone. Ovviamente, bisognerà effettuare una serie di indagini per accertare le responsabilità e soprattutto capire il perchè la famiglia avesse all’interno della loro abitazione del metadone ed ancora come abbia fattola piccola ad ingerirlo.

Le prossime ore saranno dunque molto importanti perchè permetteranno agli agenti di polizia, guidati dal dirigente Francesco Zunino di chiarire le responsabilità dell’accaduto; gli agenti dovranno innanzitutto capire l’identità delle persone presenti all’interno dell’abitazione insieme alla mamma nel momento in cui la piccola ha cominciato a sentirsi male. Fortunatamente la bambina non si trova in pericolo di vita, i medici spiegano che la bambina ha ingerito soltanto una piccola quantità di metadone che le ha causato forti attacchi di vomito, tanto da spingere la madre a portarla in ospedale. La bambina ad oggi si trova ancora ricoverata nel reparto di pediatria del San Giuseppe di Empoli dove rimarrà ancora per le prossime ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.