Enel, a breve verranno sostituiti i contatori elettrici: l’operazione costerà 100-120 euro agli italiani

Enel, a breve verranno sostituiti i contatori elettrici l'operazione costerà 100-120 euro agli italiani

Stanno per arrivare nelle case di ben 33 milioni di italiani i nuovi contatori della luce Enel. Ebbene si, grandi novità sono in arrivo, visto che a breve tutti i contatori elettrici attualmente in uso verranno sostituiti da apparecchi di nuova generazione, i quali saranno in grado di leggere ogni 15 minuti i consumi di energia elettrica e di monitorare n tempo piuttosto reale i consumi di energia elettrica e la potenza erogata. I contatori, stando a quanto emerso verranno sostituiti nel corso dei prossimi mesi e comunque entro la fine del 2016, massimo nei primi mesi del 2017 e riguarderanno appunto i vecchi contatori digitali che al giorno d’oggi sono considerati obsoleti.

I contatori attualmente in uso sono quelli installati nel lontano 2001 e che hanno una vita utile di soli 15 anni. Come abbiamo già avuto modo di anticipare, questi nuovi contatori permetteranno di controllare i propri consumi e sapere in ogni momento quanta energia elettrica sia stata consumata, conoscere in ogni momento l’effettiva potenza assorbita da lampadine, elettrodomestici ed apparecchi elettrici, ottenere rapidamente l’attivazione la modifica o la cessazione del contratto con il proprio fornitore di energia elettrica.

Tutte queste funzioni saranno possibile grazie al fatto che il nuovo contatore ogni 2 minuti registra e aggiorna automaticamente i chilowatt prelevati. “Per conoscere la tipologia di contatore installato è necessario controllare sul contatore se la propria fornitura è di tipo monofase o trifase”, si legge sul sito dell’Enel. “L’innovazione fondamentale introdotta da Enel Distribuzione è rappresentata dal Telegestore, un insieme di apparati elettronici interconnessi, di cui fa parte anche il contatore elettronico. Il Telegestore consente di gestire e misurare i consumi elettrici a distanza, rendendo più semplice, trasparente e rapido il rapporto con il gestore del servizio di energia elettrica.Sia il contatore elettronico monofase che trifase possono essere letti e gestiti a distanza per misurare il consumo di energia”, si legge ancora sul sito.

I dati rilevati dai nuovi modelli 2.0 saranno leggibili in diretta sul display del contatore e pure su un dispositivo esterno, collocato in casa.L’analisi dettagliata dei consumi consentirà all’utente di vagliare meglio le offerte tariffarie presenti sul mercato e di scegliere quella più conveniente, mantenendo o cambiando fornitore. Questa operazione di sostituzione purtroppo però non sarà a costo zero per i cittadini che si troveranno a pagare tra i 100 ed i 120 euro. Proprio per questo motivo, l’Associazione Codici ha dichiarato che si tratta di una spesa extra che oggi pochissimi si possono permettere di fare.Intervenuto anche Luigi Gabriele responsabile Affari Istituzionali dell’Associazione il quale ha riferito o meglio consigliato ai consumatori di non farsi toccare i contatori se non hanno superato i 15 anni di vita.Attenzione alle possibili truffe che potrebbero essere messe in atto da chi si spaccerà per tecnici dell’Enel in occasione di questi prossimi interventi.

One comment

  1. Luisa de Robertis

    Ah ci costerà pure dei soldi cambiare per l’ennesima volta il contatore? Andiamo bene, speriamo che almeno serva a diminuire i costi in bolletta, visto che quando ero con enel energia arrivavano delle belle sorprese. Da quando sono con edison, invece, se non altro mi arrivano bollette precise e su consumi effettivi. Cordialità, Luisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.