Equinozio di Primavera, questa notte tutti con gli occhi al cielo: due comete sfioreranno la Terra

0

Tutti con gli occhi su rivolti verso il cielo questa notte ovvero tra il 21 ed il 22 marzo, perchè due comete passeranno vicino alla Terra. Si tratta di un evento piuttosto raro perchè secondo quanto riferito dagli esperti non capita poi così tanto spesso di vedere due corpi passare così tanto vicino al pianeta Terra e soprattutto ad una distanza molto ravvicinata l’una dall’altra. Le due comete in questione sono 252P/Linear e P/2016 BA14 e proprio quest’ultima passerà ad una distanza comunque considerata di sicurezza.

Nella notte potrebbe anche verificarsi un altro evento straordinario, soprattutto per tutti gli appassionati che non hanno alcuna intenzione di perdersi lo spettacolo, ovvero uno strascico di frammenti molto più piccoli che potrebbe tramutarsi in una spettacolare pioggia di stelle cadenti che potrebbe verificarsi anche nei prossimi giorni fino alla fine del mese.La P/2016 BA14 invece passerà a soli 3,4 milioni di chilometri dal nostro pianeta alle ore 17 di domani ovvero del 22 marzo.

Sono passati ben 246 anni da quando un’altra cometa era passata così tanto vicina alla Terra; è questo quanto raccontato dal celebre astronomo Charles Meisser.La P/2016 BA14 venne invece scoperta lo scorso mese di gennaio e scambiata dall’osservatorio PanSTARRS per un asteroide ma poi si scoprì la sua vera identità in quanto si rivelò con una debole coda. Come abbiamo già anticipato si tratta di un evento piuttosto raro ed infatti non accadeva al 1896 ed il fatto che l’equinozio è stato anticipato di un giorno dipende dal fatto che il 2016 è un anno bisestile, ovvero con 29 giorni a Febbraio piuttosto che 28.

L’equinozio di primavera è previsto alle ore 5.30 di domenica 20 marzo e sarà il più distante dal 21 marzo cosa che non capitava esattamente dal 1896; nello specifico sarà la cometa 252P/Linear a salutare per prima la Primavera durante una congiunzione tra la Luna e il pianeta Giove con massimo avvicinamento alla Terra previsto alle 14.15 ora italiana alla distanza di 5,3 milioni di chilometri.

Riguardo la visibilità, la cometa sarà visibile solo dall’emisfero australe, mentre la cometa P/2016 BA14 sarà visibile dall’emisfero settentrionale. Nella giornata di domani, invece, la cometa P/2016 BA14 alle ore 16.31 italiane passerà a 3,5 milioni di chilometri dalla Terra e rappresenterà il terzo passaggio più ravvicinato alla Terra di una cometa, dopo quelli avvenuti nel 1770 e nel 1366. Tutti coloro i quali non vorranno perdersi lo spettacolo potranno puntare il telescopio tra le stelle della costellazione del Leone. E’ anche possibile gustarsi lo spettacolo attraverso il sito internet di Virtual Telescope ovvero il 21 ed il 22 marzo a partire dalle ore 22.00. Nell’attesa di domani questa notte alzate gli occhi verso il cielo perchè ne varrà davvero la pena; bisognerà puntare in quell’angolo di firmamento sotto il Leone, dove è prevista la spettacolare congiunzione tra la Luna e Giove. 

Rispondi o Commenta