Estate, virus e batteri non vanno in vacanza: ecco le 5 comuni malattie dalle quali difendersi

0

Estate, virus e batteri non vanno in vacanza ecco le 5 comuni malattie dalle quali difendersi

Come ben sappiamo, non esiste una stagione esente da patologia e di conseguenza virus e batteri non vanno di certo in vacanza. Sembra che l’estate sia la stagione preferita da virus e batteri per attaccare l’uomo, complici sicuramente il caldo, il mare, o la piscina o semplicemente la vita all’aperto.

Durante l’estate il nostro organismo è più soggetto ad essere attaccato da virus e batteri, e dunque il rischio di infezioni e malattie aumenta a dismisura; tra le più diffuse citiamo le infezioni cutanee, le allergie da puntura di insetto, le reazioni da contatto causate da meduse e tracine, colpi di sole e colpi di calore ed intossicazioni alimentari. Sono questi i dati diffusi dall’associazione mondiale per le malattie infettive e disordini immunologici, che proprio nei giorni scorsi ha fornito dei consigli per prevenire la maggior parte delle situazioni a rischio.

Gli esperti, sostanzialmente consigliano di condurre potenzialmente uno stile di vita sensato per cercare di prevenire la maggior parte delle situazioni a rischio. Intervenuta alta riguardo Susanna Esposito ovvero la presidente di Waidid, l’associazione mondiale per le malattie infettive i disordini immunologici, la quale ha dichiarato che purtroppo non esiste una stagione completamente libera da patologie e che anche in estate sebbene alcuni agenti eziologici come l’influenza il virus respiratorio sinciziale e il Rhinovirus scompaiono quasi del tutto, altri agenti patogeni prendono il sopravvento, come i batteri miceti parassiti che sono tra i maggiori responsabili delle infezioni che colpiscono non solo i grandi ma anche i più piccoli durante i mesi estivi. “Uno stile di vita sensato e l’ascolto dei consigli degli esperti è utile per prevenire la maggior parte delle situazioni a rischio. Laddove la prevenzione fallisse, l’adesione alle indicazioni e alla terapia prescritta dagli specialisti permette una gestione ottimale di ogni caso”, aggiunto Susanna Esposito.

Una tra le patologie più comuni e diffuse durante l’estate è la micosi da piscina che colpisce per lo più mani e piedi; si tratta di una infezione fungina causata da due agenti del genere Trichophyton ed è piuttosto contagiosa. La micosi cutanea da piscina è facilmente contagiabile nei luoghi pubblici e dove purtroppo scarseggiano le buone norme igieniche. Come si manifesta? Innanzitutto appaiono delle chiazze eritemato- squamose soprattutto sotto la pianta del piede è sul palmo delle mani, chiazze che spesso diventano anche molto fastidiose e pruriginose. Come prevenire la micosi da piscina? Gli esperti consigliano di utilizzare ciabatte in gomma soprattutto quando si cammina a bordo piscina o quando si accede nella doccia e nello spogliatoio, bisogna tra l’altro utilizzare rigorosamente asciugamani e spazzole personali. Temute e odiate sono anche le seguenti patologie, ovvero la gastroenterite o diarrea del viaggiatore e intossicazione alimentare, che sono dovute a virus quali il Rotavirus, Norovirus, Adenovirus e batteri come Escherichia coli, Salmonella, Shigella e Campylobacter o parassiti come Giardia, Entamoeba histolytica, Cryptosporidium.

Rispondi o Commenta