Facebook, l’applicazione per android e iOS che consuma il 20% della batteria e affatica i dispositivi mobili

La scarsa durata della batteria è un dilemma che molto frequentemente affligge gli utenti che dispongono di uno smartphone di ultima generazione, il problema è noto in tutti i sistemi operativi sia con android sia con iOS. Logicamente dipende anche dalla categoria del dispositivo e dal frequente uso che ne fate, molto spesso dipende anche dalle applicazioni in esecuzione che avete in background. Fortunatamente sui vari store ci sono moltissime applicazioni in grado di dare una ripulita disattivando le applicazioni che sono stabilmente ed infruttuosamente in funzione.

Il vostro cellulare o dispositivo mobile che sia si blocca o la vostra batteria si consuma nel giro di pochissimo tempo? La risposta è semplice, a causare questi problemi sembra essere l’applicazione Facebook. La notizia è apparsa pochi giorni fa su Guardian e sembra che basterebbe disinstallare l’applicazione Facebook da uno smartphone Android per far risparmiare circa il 20% di batteria, mentre su Iphone addirittura si risparmierebbe circa il 15%. Sarebbero stati effettuati alcuni test sui dispositivi che in effetti hanno confermato che la cancellazione della versione iOS e Android permette di guadagnare circa il 15-20% di autonomia.

 In realtà non si riesce a capire quale sia il problema, ma sembra che l’applicazione del social incide particolarmente ed anche pesantemente sulle prestazioni dello smartphone nel complesso. Questa stessa tesi era stata avanzata e presentata lo scorso mese da Samuel Gibbs del Guardian il quale aveva cercato di quantificare il guadagno ovviamente in termini di autonomia che si può ottenere senza Facebook su Android e iOS.

“Ho scoperto che disinstallando Facebook e passando a Safari posso risparmiare il 15% di batteria del mio iPhone”, ha dichiarato Samuel Gibbs del Guardian. Lo stesso test poi è stato ripetuto anche su altri terminali ed il risultato è stato sempre lo stesso. Bisogna anche sapere se l’applicazione Facebook rimane in esecuzione in background e la sua rimozione comporta un netto incremento delle prestazioni generale, ovvero del sistema operativo e delle altre applicazioni.

Dunque, sarebbe il caso di cancellare l’applicazione, compresa quella di Facebook Messenger ed aprire Facebook all’interno di Chrome. E’ possibile inoltre utilizzare Facebook da Safari tranne che per un piccolo particolare, ovvero una restrizione nella visualizzazione delle foto e dei video, che in questo caso richiederebbe qualche passaggio in più.Utilizzando Safari inoltre non sarebbero al momento utilizzabili gli Instant Articles,ma sembra che per l’Italia non sia adesso considerato un problema. Dunque, se desiderate avere una maggiore autonomia, e sopratutto se desiderate che il vostro smartphone o altro dispositivo mobile vi dia il massimo senza blocchi improvvisi, sarebbe il caso di provare a cancellare l’applicazione Facebook ed accedere alla piattaforma del social direttamante da Chrome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.