Facebook nuovo virus “sei stato menzionato in un commento”: ecco come difendersi dai falsi tag nei link video

Facebook nuovo allarme virus ecco come riconoscere i falsi tag nei link video

Nuovo virus è in arrivo sul web e tenta di minacciare gli internauti e questa volta sembra abbia preso di mira purtroppo gli utenti di Facebook.Non è di certo una novità, quella secondo cui ogni giorno sempre più spesso vengono creati degli account hacker con l’obiettivo di estorcere informazioni agli utenti e per questo motivo vengono creati nuovi virus, malware al fine proprio di rubare dati o talvolta intere identità.

Si tratta di virus che colpiscono gli utenti che magari inconsapevoli cadono nel rischio cliccando su dei link che promettono un premio, o uno sconto o applicazioni molto vantaggiose da scaricare. Non sono passati tanti giorni da quando vi avevamo parlato di una nuova truffa che stava circolando sul web e nello specifico aveva colpito gli utenti dell’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo, ovvero WhatsAp; gli utenti dell’applicazione nello specifico avevano ricevuto un buono di 150 euro donato da Zara ma in realtà per gli utenti non vi era alcun regalo, conferma arrivata direttamente dalla società che ha smentito categoricamente di aver messo in circolazione buoni sconto del genere.

Lo scopo di questa truffa era quello di scalare il credito degli utenti. Tornando al nuovo virus che invece sembra colpire gli utenti facebook, possiamo dire che questo viene trasmesso in questo modo: gli utenti vengono menzionati nel primo commento al posto di un amico, ma se si clicca sul contenuto del post si scarica in automatico un malware. Dai dati diffusi proprio negli ultimi giorni sembra che in migliaia abbiano già ricevuto questa notifica sospetta. A mettere in guardia dal virus anche “Una vita da social”, l’account ufficiale della Polizia di Stato per la promozione di un uso corretto dei social.Nel momento in cui arriva la notifica e soprattutto dopo averci cliccato su, l’utente viene reindirizzato a un post di un amico, ma questo post contiene un file infetto e contiene un link ad un video ed un numero di contatti taggati nei commenti.

Una volta cliccato sul link, si apriranno una serie di finestre di spam, mentre il computer scarica un virus. Come sempre, il consiglio è quello di tenere sempre aggiornato il proprio antivirus e, soprattutto, evitare di cliccare su foto, video e link provenienti da fonti sconosciute o sospette, per evitare di infettare il proprio sistema. Altrimenti, per evitarne la diffusione sarà sufficiente contattare l’amico che ha pubblicato il post e fargli presente l’accaduto. Una volta scaricato il virus, infatti, il post si pubblica in automatico, quindi l’amico che l’ha condiviso è inconsapevole del danno che sta per fare ai suoi contatti.Le soluzioni piu’ semplici di come proteggersi dai virus su Facebook arrivano direttamente dal social network, precisamente dalla pagina di Agente LISA (la pagina Facebook della Polizia di Stato), che da quanto è stato attivato segnala i vari ‪virus‬ che si diffondono tramite i profili del social network.

Virus Facebook, come ci si difende?

L’unica vera e propria contromisura, almeno per il momento, risulta essere quella di non interagire in alcun modo con il post già dall’arrivo della notifica. Non visualizzate il commento e non avviate l’anteprima del video Facebook. Deve essere tassativo!

Un altra ottima misura da adottare sarebbe quella di contattare tramite messaggio pubblico in bacheca, o magari anche con un’applicazione diversa o tramite sms, il diretto interessato da cui è partita la pubblicazione del video al fine di porre un avvertimento e generare così il passaparola tra le varie cerchie di amici e conoscenti.

Come di consueto, anche in questo caso, deve prevalere il buon senso. Bisogna chiedersi in anticipo se realmente un nostro amico desiderasse taggarci attraverso un video pornografico. E, poi, si consiglia di utilizzare un buon software antivirus completo.

Ad oggi le condivisioni stimate sono state circa 53 milioni anche se Facebook Lisa Agent, la divisione di Zuckerberg per la prevenzione e la diffusione di informazioni utili per la salvaguardia della sicurezza per gli utenti italiani, fa sapere che la minaccia non sembra essere così critica come sembra e, inoltre, che si sta già provvedendo al contenimento del fenomeno.

Iphone 6s 16gb ** Miglior prezzo online della settimana!

E voi siete stati menzionati nei commenti di un video di dubbia provenienza? Come vi siete comportati al riguardo? Siete stati infettati o avete sventato la minaccia seguendo i nostri consigli? Per queste ed altre domande non esitate a rilasciare una vostra dichiarazione in proposito. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.