Filadelfia Shock, treno deraglia vicino a due passeggeri morti, molti feriti

Due morti e “corridorio” ferroviario bloccato tra New York e Filadelfia dopo il deragliamento di untreno dell’Amtrak, la compagnia ferroviaria federale degli Stati Uniti. Il convoglio passeggeri a lunga percorrenza era partito da New York con destinazione finale Savannah in Georgia. A sud di Filadelfia la motrice principale ha impattato contro il cucchiao di una escavatrice che si trovava sui binari, inevitabile il deragliamento. Le prime notizie parlano di due vittime e alcuni feriti. A bordo del “Palmetto” diretto in Georgia viaggiavano oltre 340 passeggeri e sette ferrovieri. L’incidente ha messo in crisi parte del corridoio nordorientale, il più trafficato della reteAmtrak.

Non si conoscono bene le cause del deragliamento del convoglio, con a bordo 350 persone, partito daNew York. Il tragico episodio ha provocato l’interruzione del traffico ferroviario nella tratta nordorientale tra New York e Filadelfia. Sembra che il convoglio sia deragliato dopo aver colpito un macchinario sui binari. Amtrak ha sottolineato in un comunicato:

“Il servizio Northeast Corridor tra Wilmington e Phladelfia verrà sospeso fino al primo pomeriggio. Il servizio Keystone tra New York e Harrisburg non è interessato”.

Secondo alcune fonti, due dipendenti Amtrak hanno perso la vita nello schianto. 16 persone, invece, sono state portate nei vicini ospedali per ferite più o meno gravi. Amtrak ha affermato che il treno 89 si stava dirigendo da New York a Savannah, in Georgia, quando all’improvviso ha colpito un escavatore che si trovava in pista a Chester (15 miglia circa da Philadelfia). Il forte impatto ha fatto deragliare il motore principale del treno. I funzionari della Railroad Administration sono subito arrivati sul luogo dell’incidente. Ari Ne’man, un attivista per i diritti dei disabili che aveva appena parlato durante un evento a New York, ha detto che si trovava sulla seconda macchina al momento dell’impatto:

“La macchina ha iniziato a tremare moltissimo ed ho sentito odore di fumo. Sembrava che ci fosse un piccolo fuoco. E’ stata un’esperienza molto paurosa. Sono francamente contento di non essermi trovato sulla prima macchina, dove molte persone sono rimaste ferite. Nel momento in cui la macchina si è fermata ho iniziato a recitare Shema, una preghiera ebraica. Ho tirato un sospiro di sollievo quando il treno si è fermato e noi eravamo sani e salvi”.

Dopo il pauroso deragliamento, i soccorritori hanno iniziato a far uscire i passeggeri dal convoglio. Molti sono stati condotti in una chiesa nei paraggi, la United Methodist Church Trainer . Un altro treno Amtrak che deraglia, dunque, negli Usa. Lo scorso maggio, infatti, un convoglio uscì dai binari, a Philadelfia, per cause ancora da accertare: nell’incidente persero la vita 8 persone. A marzo un altro treno Amtrak è deragliato in Kansas. Tale episodio non ha causato vittime, ma ‘solamente’ 3 dozzine di feriti.

Uno dei passeggeri che si trovava sul treno che è deragliato nelle ultime ore, Stephanie Burroughs, ha parlato di una palla di fuoco e di finestrini del treno che volavano via al momento dell’impatto. La donna ha anche rivelato che il conduttore del treno aveva detto ai passeggeri che alcuni operai erano stati travolti. Certo, l’incidente delle ultime ore non è paragonabile a quello avvenuto lo scorso maggio a Philadelphia, descritto da Anthony Sneidar jr, un vice capo dei vigili del fuoco,  come l’alba dei morti viventi:

“Sono stato accolto da una scena che può essere meglio descritta come l’alba dei morti viventi: corpi per terra, sanguinanti, vigili del fuoco e poliziotti in azione. Tanta disperazione e paura; quindi il mio pensiero è stato ‘va bene, questa è follia’”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.