Folle inseguimento sulla via per Camaiore, auto si ribalta e finisce nel torrente: c’è un morto

imageDrammatico inseguimento con un’auto ribaltata e un morto al confine fra i comuni di Camaiore e Pescaglia. Secondo le prime ed ancora frammentarie notizie pervenute, intorno alle 18,30 sulla via Provinciale che collega Lucca a Camaiore si è verificato un inseguimento fra una vettura con a bordo quattro persone, tutte di origine marocchina, e una volante della polizia.

A quanto pare l’auto, una Fiat 500 X, lungo la via di Sant’Alessio non ha rispettato l’alt intimato dagli agenti che la volevano fermare per un controllo, fuggendo alla folle velocità di 100-150 km/H. La volante della polizia è partita all’inseguimento del mezzo, coadiuvata anche da un’altra volante da Lucca e da una volante e da un’auto civetta in arrivo da Viareggio.

Le persone a bordo della 500 hanno provato a seminare i poliziotti lungo la via per Camaiore, entrando a ripetizione in strade strette per poi riuscire poco dopo,rischiando anche di mettere sotto delle persone. Stessa manovra che hanno provato una volta giunti all’ingresso di Valpromaro, dove inizia la vecchia provinciale. Ma qui una curva stretta ha fatto sì che non riuscissero a controllare il mezzo, che si è girata su se stessa per poi frantumare un muretto per poi finire nel letto del torrente Freddana. Nell’incidente uno degli occupanti è morto, mentre gli altri tre sono rimasti feriti, a quanto si apprende uno in maniera seria. Uno dei passeggeri ha anche provato ad aggredire i poliziotti intervenuti nel torrente dopo lo schianto.

Sul posto si sono immediatamente recati i mezzi del 118 e numerose macchine dei carabinieri e della polizia. Sul posto anche i vigili del fuoco di Lucca e Viareggio, al lavoro per estrarre il corpo del deceduto.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.