Francesco Totti e Ilari Blasi: Finale di partita per il campione, ormai vicino agli “anta ”

0

Ci sono parole che nessun campione vuole sentirsi dire. Perché nella testa di chi ha incantato il pubblico con le sue imprevedibili giocate, l’idea di farsi da parte appare come un finale troppo triste da essere raccontato. Ma il tempo passa per tutti: anche per Francesco Totti, bandiera della Roma da oltre vent’anni e simbolo della capitale che fa il tifo per i giallorossi. Non è bastato ricucire lo strappo con l’allenatore Luciano Spalletti, che qualche settimana fa lo aveva allontanato dal resto della squadra per punirlo dopo una sua intervista polemica, nella quale il campione rivendicava più spazio in campo. Mister e capitano si sono chiariti, ma ora anche Francesco sta prendendo coscienza di quello che sua moglie llary, la persona che lo conosce meglio, gli ripete da tempo. A quasi 40 anni, che compirà il 27 settembre, il numero dieci romanista non sembra più indispensabile alla sua squadra.

Ecco perché la showgirl, forse stanca di vederlo col muso lungo, recentemente si era lasciata scappare una confidenza che aveva fatto il giro del mondo. «Il ritiro? Eh be’, ci siamo», aveva ammesso la Blasi. Per poi aggiungere: «Dico che ogni stagione ha il suo melone e Francesco si è goduto tutto, al punto che ora penso che abbia desiderio di altro». Ma quello che sembrava solo l’auspicio di una moglie innamorata, che non vede l’ora di avere il marito tutto per sé, adesso si è trasformato in un progetto concreto. Anche perché il calciatore e la Blasi inaugurano la primavera con il regalo più atteso: la nascita del terzo figlio che va ad aggiungersi al primogenito Cristian e a Chanel. La gioia giusta al momento giusto. Perché se la carriera delude, non c’è luogo più bello della famiglia per cercare un po’ di tenero conforto. Del resto, Francesco non ha mai nascosto che sia proprio llary la grande fortuna della sua vita. È a lei che si aggrappa quando il suo proverbiale buonumore si trasforma in malinconia.

Durante Roma-Palermo, che il Pupone ha visto dalla tribuna come punizione per la sua sfuriata, le telecamere dello Stadio Olimpico hanno inquadrato la vera immagine della famiglia Totti: Francesco scuro in volto, seduto nella fila davanti alla moglie; e llary sorridente alle sue spalle, come per proteggerlo. La conduttrice lo ha sostenuto anche nel giorno del diverbio con Spalletti, quando il campione più importante della storia della Roma è stato costretto a lasciare il campo d’allenamento di Trigoria in silenzio, messo alla porta come un giocatore qualunque. Francesco ha salutato i compagni e poi è corso a casa da moglie e figli. Se prima la sua oasi felice era il rettangolo verde con i tifosi, adesso il Pupone ha solo bisogno di godersi la famiglia.
Gli affetti contano più della carriera Gli ultimi poi sono stati giorni magnifici.

llary col pancione in giro da un negozio all’altro alla ricerca degli ultimi accessori per il bebé in arrivo; Cristian e Chanel che aspettano con trepidazione l’arrivo in casa di un fratellino o di una sorellina, visto che il sesso del nascituro è rimasto un mistero per tutta la gravidanza. Con il nome da scegliere tutti insieme… Insomma, se il futuro di Totti dovesse essere lontano dai campi di gioco, lui non avrebbe comunque modo di annoiarsi. Da capire, semmai, c’è quello che lui per primo ha in niente di fare. Forse la risposta a tutti i suoi dilemmi, Francesco la troverà nel sorriso dei figli e della moglie. Quel che è certo è che adesso è arrivato il momento di valutare se il sogno di giocare per un’altra stagione è fattibile o se dovrà accettare
che il suo contratto, in scadenza a giugno, non verrà più rinnovato.

L’ipotesi di un ingaggio del Leicester City, allenato dall’ex et della Roma Ranieri, per quanto fantasiosa sarebbe ancora nell’aria. Ma, comunque vada, ci sarà sempre il pallone nel destino di Francesco. Ha già firmato un accordo con il club giallorosso per fare il dirigente una volta che avrà appeso gli scarpini al chiodo. Magari non sarà divertente, ma Totti in giacca e cravatta nei panni di “uomo immagine” della Roma potrebbe regalare piacevoli sorprese. Oltre che rendere felice la donna della sua vita. Che, in ogni caso, non smetterà mai di fare il tifo per lui.

Rispondi o Commenta