Francia Shock, condannato ad otto anni il “dentista dell’orrore”: strappava i denti senza anestesia, mutilava i pazienti provando enorme piacere

Condannato ad otto anni il dentista dell'orrore strappava i denti senza anestesia, provando piacere

E’ arrivata la condanna per Jacobus van Nierop, il dentista di 51 anni il quale strappava i denti senza anestesia ai suoi pazienti e secondo quando riferito lo faceva con l’unico scopo di ottenere i rimborsi sanitari. Jacobus Van Nierop è stato soprannominato il “dentista dell’orrore”, visto che lo stesso torturava le sue vittime.

Il dentista è stato dunque condannato a 8 anni di reclusione da un tribunale francese, ed ancora gli sarebbe stato vietato di esercitare la professione come dentista; l’uomo è stato anche multato di 10.500 euro per aver causato gravi danni ai pazienti estraendo denti sani, tra cui fratture alla mascella, ascessi ricorrenti e setticemie. Il dentista avrebbe effettuato “questi massacri”, quando esercitava la professione all’interno di uno studio sito nella cittadina francese di Chateau-Chinon, per diversi lunghi anni, ovvero dal 2008 al 2012. L’uomo venne arrestato, dopo tanti anni di violenze ed estradato in Francia, dopo il via libera del tribunale di Amsterdam, nel novembre del 2014.

Arrestato per la prima volta nel 2013, l’ex dentista era fuggito in Canada dove però venne arrestato per l’ennesima volta sulla base di un mandato di cattura internazionale. Nel corso del processo, Van Nierop ha comunque ammesso le sue responsabilità spiegando di non aver avuto alcun interesse verso le persone che si rivolgevano a lui ed alle domande dei giudici e degli avvocati, era solito rispondere con un “no comment.Durante il processo, lo scorso mese di marzo il procuratore Lucile Jaillon-Bru aveva richiesto la condanna a otto anni denunciando il disastro sanitario causato da quest’uomo di 51 anni, autore di violenze con l’unico scopo di ottenere i rimborsi sanitari. In totale l’uomo avrebbe effettuato mutilazioni su almeno 53 pazienti, molti arrivati sul banco delle vittime che hanno raccontato la loro incredibile disavventura.

Stando a quanto emerso dalle ricostruzioni effettuate dai periti, sembra che l’ex dentista fosse perfettamente cosciente di quello che faceva e soprattutto l’aspetto più allucinante della vicenda è che da sempre lo stesso si è mostrato completamente disinteressato alle conseguenze nefaste sulle persone, aspetto confermato dallo stesso imputato. I testimoni hanno raccontato di ascessi provocati così come infezioni, protesi o apparecchi montati male, denti sani letteralmente strappati talvolta anche senza anestesia, delle vere e proprie torture.

Questo suo modo di fare venne addirittura esaltato dagli abitanti del paese che cominciarono a pensare che l’uomo fosse un guru ed infatti il suo studio era sempre strapieno di persone.“Ogni volta ci faceva quella che chiamava “una punturina” e ci addormentavamo, finivamo fuori gioco” ha detto Nicole Martin, insegnate in pensione che ha perso vari denti.Quando finiva, trovavamo un Post-it con la data dell’appuntamento successivo, il giorno dopo o due giorni dopo”, ha aggiunto Nicole che si fece aiutare da uno degli assistenti dell’ex dentista per raccogliere le accuse e poterlo finalmente denunciare nel 2013 con l’aiuto anche di tanti altri pazienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.