Freedom 251, lo smartphone Android più economico solo 4 Dollari

Lo avevamo annunciato parecchio tempo fa ma soltanto adesso è realtà. Stiamo parlando di uno smartphone che presto sarà sul mercato internazionale e che costerà soltanto 4 dollari, 3.65 per essere precisi.Il nuovo smartphone che rivoluzionerà il mercato dei cellulari si chiama FREEDOM 251 ed è uno smartphone di produzione indiana ed il suo nome fa proprio riferimento alla sua caratteristica principale,ovvero il prezzo, visto che 251 rupie equivalgono proprio a 3.65 dollari. Lo smartphone è stato prodotto da un’azienda indiana, ovvero la Ringing Bells che ha deciso di lanciato questa grande novità sul mercato internazionale.

Nonostante il prezzo possa indicarsi o meglio indirizzarci sulla qualità del prodotto possiamo dirvi che non è proprio così visto che si tratta di un cellulare abbastanza discreto, a livello di caratteristiche. FREEDOM 251 offre, infatti, uno display di tipo IPS con diagonale di 4 pollici e risoluzione di 960×540 pixel, all’interno invece troviamo un processore quad-core da 1.3 GHz affiancato da 1 GB di RAM e da 8 GB di memoria interna, espandibile grazie allo slot microSD con supporto alle schede fino a 32 GB.Quanto alla fotocamera forse questo può essere considerato l’unico difetto dello smarpthone visto che per quanto riguarda qulla frontale Freedom 251 monta una fotocamera da 0.3 Mpixel, mentre quella posteriore è da 3.2 Mpixel.

Ovviamente trattandosi di uno smartphone abbastanza completo, mantiene al proprio interno i moduli 3G, Bluetooth, GPS e WI-FI 802.11n. Lo smartphone è dotato di una batteria da 1450 mAh e dal sistema operativo Android 5.1 Lollipop. Cosa chiedere di più spendendo poco meno di 4 dollari? Il cellulare è stato lanciato a questo prezzo speciale in India grazie al governo indiano che ha comunque voluto incentivare la produzione contribuendo in prima persona all’abbassamento del prezzo di vendita in modo da favorire la diffusione degli smartphone nel paese. Ovviamente il prezzo di FREEDOM 251 per come è stato progettato e creato non dovrebbe assolutamente essere quello, ovvero 3.50 euro circa, ma come abbiamo avuto di anticipare questo prezzo è stato fortemente voluto dal governo indiano che ha così lanciato l’android più economico al mondo.

Lo smartphone in questione, inoltre, fa parte di un programma di alfabetizzazione digitale del premier indiano Narendra Modi che vuole favorire lo sviluppo di uno smartphone sociale ma che sia anche accessibile a tutti. “E’ il nostro modello di punta e pensiamo che rappresenti una rivoluzione nel settore”, ha dichiarato un portavoce all’Afp. Ad oggi l’India è il secondo mercato mondiale per i cellulari e a ottobre ha festeggiato il miliardesimo abbonamento di telefonia mobile. Ma in stati poveri, come il Bihar, “la densità telefonica” la penetrazione di linee telefoniche per cento abitanti, è inferiore al 54%, con un netto contrasto tra città e campagna. Bea-Plg.La presentazione sul mercato internazionale di FREEDOM 251 è avvenuta nella giornata di ieri da Ringing Bells.

Chiamato Freedom 251, il dispositivo è alimentato da sistema operativo Android e costa meno di una pizza, solo INR 251, che si traduce in poco piu’ di 3 euro al cambio attuale.

L’azienda che ha lavorato allo sviluppo di Freedom 251, laRinging Bells, si è avvalsa dei finanziamenti nazionali per questo primo smartphone “sociale”, altrimenti non sarebbe stato possibile avere margini di guadagno vendendo un prodotto a meno di 4 dollari, pur con caratteristiche superate e considerate obsolete dal pubblico degli smartphonisti. Ringing Bells Freedom 251 sarà disponibile al preordine, in patria, a partire da domani ma è probabile che le prenotazioni si esauriranno nel giro di qualche minuto.

L’india con oltre 200 milioni di utenti – e 1,2 miliardi di abitanti – è il secondo mercato di smartphone più grande al mondo dopo la Cina. Quattro anni fa, sempre il governo, promosse il lancio di un tablet che costava circa 30 euro. Appledovrebbe aprire un centro di sviluppo tecnologico nel paese, mentre Mark Zuckerberg ha provato a lanciare Free Basics, una costola del suo progetto Internet.org che vuole portare il web gratis ai paesi in via di sviluppo. Ma pochi giorni fa è stato bloccato dall’authority Tlc indiana perché giudicato in contrasto con il principio di neutralità della rete.

Il Freedom 251 mostra comprensibilmente specifiche hardware entry-level: un display da 4 pollici con risoluzione da 960×540 pixel ed è alimentato da un processore quad-core di cui non è stato specificato il marchio con clock a 1.3GHz, accoppiato con 1GB di RAM. Lo smartphone integra Android 5.1 Lollipop.

“Questo è il nostro modello di punta e pensiamo che porterà una rivoluzione nel settore”, l’agenzia di stampa AFP ha riportato citando un portavoce della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.