Fumatori in calo, circa dieci milioni nel 2014: il 19,5% della popolazione fuma, accaniti i giovani e gli over 50

0

Fumatori in calo, circa dieci milioni nel 2014 il 19,5% della popolazione fuma, accaniti i giovani e gli over 50Il fumo, come in molti già sanno, è abbastanza pericoloso e mette in serio pericolo la vita delle persone ma nonostante questo sono milioni le persone che non riescono proprio a smettere e dunque a perdere tale vizio. Nel 2014, i fumatori in Italia erano circa 10 milioni e tra questi ecco che poco più di quattro milioni erano donne mentre invece la restante parte erano uomini.

Tale dato si evince dal Rapporto Osservasalute 2015, presentato presso il Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma e dimostra come, il numero dei fumatori sia, nonostante tutto, sempre più in discesa. Stando ai dati relativi al 2014 è il 19,5% della popolazione da 14 anni in su ad essere ancora vincolati dal vizio del fumo, un dato questo in discesa relativamente a quelli che sono i numeri degli scorsi anni.

Nel 2013 infatti era il 20,9% della popolazione a fumare, nel 2012 il 21,9%, nel 2011 il 22,3% e nel 2010 il 22,8%. Un trend dunque in lenta discesa dei fumatori e relativo anche al numero di sigarette fumate al giorno in quanto si è nello specifico passato da una media di 14,7 sigarette nel 2001 a 12,1 nel 2014.

Insomma sia il numero dei fumatori che il numero delle sigarette fumate sono ogni anno sempre meno è questo è proprio il segno che tale abitudine, molto pericolosa, tende a diminuire sempre più. Il vizio del fumo però sembra essere molto diffuso tra i giovani e nello specifico nelle fasce di età comprese tra i 20 e i 24 anni e poi ancora tra i 25 e i 34 anni ma anche gli over 50 sembrano essere piuttosto accaniti.

Rispondi o Commenta