Garbatella, Peciola lancia disinfettante sul gazebo leghista: giovani dei centri sociali contro Salvini

0

Nella giornata di ieri a Roma in diversi punti della città i cittadini romani e non solo hanno potuto visitare i gazebo sparsi per la capitale “Noi con Salvini”. Momenti di tensione si sono vissuti ieri al gazebo della Garbatella di Noi con Salvini per il tesseramento 2016 e contro gli esponenti leghisti è arrivato puntuale Gianluca Peciola ovvero l’ex consigliere comunale Sel che nella giornata di ieri ha insultato fortemente la Lega Nord ed ha gettato del disinfettante biologico intorno al gazebo “Noi con Salvini” a Garbatella. Dal Carroccio hanno spiegato che dopo l’attacco dell’ex consigliere Peciola, davanti il gazebo incriminato sarebbero arrivati una ventina di ragazzi dei centri sociali con cartelloni e striscioni con le scritte“Roma non ti vuole” e “Mai con Salvini“.

Momenti di tensione visto che la situazione sarebbe degenerata nel giro di pochissimi minuti, urla spintoni e fumogeni lanciati dai ragazzi del centro sociale verso la postazione del gazebo “Noi con Salvini”; sono dovuti intervenire le forze dell’ordine in assetto antisommossa con uno schieramento abbastanza massiccio, riuscendo in questo modo a contenere la violenza dei giovani evitando così che le provocazioni degenerassero in altro.

Intervenuto Gianmarco Centinaio, capogruppo della Lega Nord e coordinatore di Noi con Salvini Lazio e Roma il quale ha così commentato l’accaduto: «Siamo sconcertati per l’attacco del consigliere comunale di Sel al nostro banchetto della Garbatella. Un’azione che denota che certa sinistra è allergica alla democrazia. Ma sappiano i compagni che le intimidazioni, la violenza, gli insulti non ci fermano. Non esistono zone dove non possiamo entrare. Non esistono zone che sono precluse alla nostra azione politica pacifica e legittima. Solidarietà ai nostri militanti attaccati, un grazie speciale alle forze dell’ordine, ma alla sinistra chiedo ufficialmente se condividono il gesto del consigliere Peciola o se intendono prendere le distanze da questa inaudita violenza».

Anche il leader del Carroccio, Matteo Salvini ha commentato quanto accaduto, postando un commento dopo l’increscioso attacco al banchetto della Garbatella da parte di Gianluca Peciola. «Zecca rossa (e consigliere comunale sinistro) si presenta con il disinfettante al nostro gazebo di Roma Garbatella pensate, questo è il più intelligente del suo centro sociale, lo abbracciamo forte forte». Per tutta risposta, l’esponente di Sel, Gianluca Peciola che ricordiamo ha cosparso del disinfettante biologico sul marciapiede attorno al gazebo ha così commentato: «Gazebo #Lega. #Roma va protetta dal contagio di #xenofobia e #intollerenza». Anche Andrea Baccarelli, il consilgliere locale di Noi con Salvini ha commentato dichiarando che i centri sociali non fanno di certo paura e di essere pronti ad ascoltare i cittadini ed è questo il motivo del tesseramento, ovvero quello di costruire tutti insieme il futuro del paese.

Rispondi o Commenta