Gas esilarante a base di protossido d’azoto per partorire senza dolore: in suo all’Istituto Clinico Città di Brescia

Gas esilarante a base di protossido d'azoto durante il parto per alleviare i dolori in suo all'Istituto Clinico Città di Brescia

Avreste mai pensato di partorire senza provare alcun dolore? La risposta è si, grazie ad un nuovo gas che permetterà alle donne di partorire con meno dolore e meno ansie. Questo gas esilarante è stato già utilizzato nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Istituto Clinico Città di Brescia per dare la possibilità alle donne di affrontare al meglio il momento del parto che per la stragrande maggioranza delle donne rappresenta un momento particolarmente emozionate ma anche traumatico.

«Il parto rappresenta senza dubbio una grande gioia per la mamma ma allo stesso tempo è visto, dalla maggior parte delle donne, con ansia e timore per il dolore che comporta», spiega la struttura. Ma di cosa si tratta? Questo gas esilarante altro non è che protossido di azoto e si presenta del tutto incolore dall’odore dolce utilizzato già da tempo perchè sarebbero stati riconosciuti i suoi effetti come anestetico ed analgesico. Questo gas esilarante è miscelato in parti uguali con l’ossigeno ed agisce sul sistema nervoso centrale, stimolando la produzione di endorfine e consentendo alla partoriente di rilassarsi alleviando il dolore del travaglio e dell’espulsione.

“L’aspetto più interessante dell’utilizzo del protossido d’azoto è che la partoriente può decidere quando azionare la valvola che regola il fluire del gas nella mascherina posizionata su naso e bocca. La futura mamma è quindi libera di tenere sotto controllo il proprio livello di dolore in modo autonomo e mirato”, ha dichiarato Michele Tarantini, ovvero il responsabile del Reparto di ostetricia dell’Istituto clinico Città di Brescia. Purtroppo da quanto è emerso l’effetto del gas è praticamente molto rapido, nel senso che sembra svanire in modo piuttosto rapido, proprio perchè non viene metabolizzato dall’organismo e viene eliminato nel giro di pochissimo tempo. A tal riguardo i medici dell’Istituto di Brescia hanno effettuato diverse inalazioni ripetute a distanza di tempo ravvicinato o al bisogno. Inoltre, gli esperti sono concordi nel dire che questo gas non ha effetti collaterali sia per la madre che per il bambino e che dunque può essere utilizzato anche durante il travaglio.

Lo stesso Tarantini ha anche aggiungo che la donna partoriente rimane sveglia e molto vigile, non perde la mobilità ed ha il completo controllo della propria muscolatura e dunque può partecipare senza tanti problemi a tutte le fasi del travaglio. Il gas esilarante è già ampiamente usato da diversi anni nei paesi anglosassoni e cioè Regno Unito, Stati Uniti e Australia.Da qualche anno, però, ha cominciato a diffondersi anche in altri paesi europei e ha fatto la sua comparsa in alcuni ospedali italiani. Non solo a Brescia ma anche ad esempio a Milano, Firenze, Vercelli, Casale Monferrato, Castelfranco Veneto e Roma. In Italia invece, secondo quanto emerso fino a qualche anno fa il protossido d’azoto non era registrato nemmeno come farmaco.

«L’aspetto più interessante del suo utilizzo – sottolinea Michele Tarantini, Responsabile del reparto di Ostetricia – è quello di essere on-demand: la partoriente può decidere quando azionare la valvola che regola il fluire del gas nella mascherina posizionata su naso e bocca. La futura mamma è quindi libera di tenere sotto controllo il proprio livello di dolore in modo autonomo e mirato».

Secondo gli esperti di Brescia, «il protossido d’azoto può essere considerato a tutti gli effetti un’alternativa sicura e non invasiva all’epidurale. È sicuro, non presenta effetti collaterali o rischi per mamma e bambino, quindi il suo utilizzo può anche essere prolungato durante tutto il travaglio». Infine, la donna rimane sempre sveglia e vigile, e quindi «può partecipare attivamente a tutte le fasi del travaglio e non perdersi nemmeno un minuto dell’esperienza di diventare madre».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.