Genzano, ladro ruba computer che gli scatta una fotografia e la invia al proprietario: romeno 35enne denunciato per ricettazione

Ogni giorno sempre più la tecnologia fa il suo progresso e computer, smartphone, tablet ed altri strumenti tecnologi possiedono caratteristiche e applicazioni sempre più all’avanguardia. A Genzano, comune italiano della città metropolitana di Roma Capitale, nel Lazio, un ladro ha fatto irruzione nei giorni scorsi all’interno di un ufficio tecnico e dopo essersi introdotto all’interno della struttura ha rubato un computer portatile. 

Per essere più precisi, il malvivente aveva prima forzato la porta dell’ufficio tecnico sito nello specifico nella via Fratelli Colabona, e una volta entrato all’interno della struttura e dopo essersi trovato davanti un computer portatile ha pensato bene di rubarlo non immaginando però che in realtà proprio quel computer avrebbe fatto in modo che la polizia riuscisse a rintracciarlo. Infatti il ladro ha rubato un particolare pc portatile di ultima generazione e una volta fuggito dal posto in cui era avvenuto il furto ha aperto il pc il quale gli ha scattato una fotografia e tramite una particolare applicazione software, ha fatto in modo che tale fotografia che immortalava il ladro davanti al pc venisse inviata al cellulare del proprietario del computer. 

Dopo avere ricevuto tale immagine sul cellulare, il proprietario del pc e dunque il giovane derubato, si è immediatamente recato presso il commissariato di Genzano per denunciare il terribile furto subito e le forze dell’ordine e gli agenti anticrimine si sono immediatamente messi alla ricerca dell’uomo che aveva forzato la porta della struttura ed era riuscito ad accedere effettuando il furto. Grazie alla fotografia a mezzo busto scattata dal computer in cui il ladro metteva in bella mostra oltre che il viso anche i suoi tatuaggi, e grazie alle coordinare gps che hanno permesso di individuare la posizione del computer le forze dell’ordine sono riuscite in pochissimo tempo ad individuare il malvivente. Il computer è stato nello specifico ritrovato all’interno di un appartamento sito nello specifico nella via Orlando Ferrazza, proprio a Genzano dove all’interno viveva un uomo di 35 anni di nazionalità romena il quale, all’arrivo delle forze dell’ordine, ha tentato in tutti i modi di difendersi sostenendo che non era stato lui a rubare il pc ma di averlo ricevuto da un connazionale che era da poco partito per l’Albania.

Una storia questa alla quale le forze dell’ordine non hanno assolutamente creduto anche, soprattutto, per i tatuaggi che il giovane aveva disegnati sulla sua pelle e che corrispondevano a quelli che il giovane mostrava nella fotografia effettuata dal computer. L’uomo è stato denunciato per ricettazione. Insomma, quello che per il ladro si era verificato un furto abbastanza semplice dal quale era riuscito a ricavare un bellissimo computer portatile si è alla fine trasformato in un incubo che lo ha portato a ricevere una denuncia per ricettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.