Gianluca Vacchi contro Crozza ‘Satira scadente’: intanto la Ima prende le distanze “Vacchi non ha deleghe e non è figlio del fondatore”

gianluca-vacchi-contro-crozza-satira-scadente-intanto-la-ima-prende-le-distanze-vacchi-non-ha-deleghe-e-non-e-figlio-del-fondatoreSono ormai diversi mesi che sul web, e non solo, si sente parlare del ricco imprenditore Gianluca Vacchi, erede dell’IMA ovvero la multinazionale leader mondiale nel packaging e di cui, lo stesso Vacchi, possiede il 30% delle azioni. Il ricco imprenditore, amante della bella vita e fidanzato con una bellissima ragazza di nome Giorgia Gabriele, negli ultimi mesi è diventato una vera e propria star del web proprio grazie ai video pubblicati sui social insieme alla fidanzata nei quali si divertono a ballare muovendosi sul ritmo della musica del momento. In questi mesi sono state diverse le parodie fatte su Vacchi e in tutte le occasioni l’imprenditore ha dichiarato di essersi molto divertito ma l’imitazione o meglio l’ironia fatta da Crozza proprio nel corso dell’ultima puntata di ‘Crozza nel paese delle Meraviglie’ non è piaciuta all’imprenditore che ha deciso di rispondere pubblicando un nuovo video attraverso il proprio profilo Facebook.

“Gianluca Vacchi più che filantropo è un figantropo. Un giorno suo papà l’ha chiamato, l’ha guardato negli occhi e gli ha detto ‘Io ho grandi progetti per te, ti diamo un sacco di grano, una barca, una piscina e un dj, basta che non ti occupi mai dell’azienda, piuttosto balla”, sono state le parole espresse da Crozza ironizzando su Vacchi e proprio quest’ultimo ha risposto affermando “Sembra quasi che l’unico fine della ricchezza sia la filantropia però io non credo che sia il caso di fare del moralismo gratuito, soprattutto da parte di chi non è noto per fare una vita francescana. Perché io non mi permetto di parlare di che filantropia fa Crozza: l’unica esperienza che ho avuto è che quando lo abbiamo ingaggiato alla Ima per il 50esimo, per intrattenere gli ospiti, il lauto compenso ricevuto non ci è stato detto di bonificarlo sul conto corrente di una onlus o di un’associazione di bene”.

E a proposito del fatto che Crozza lo abbia definito un figantropo ecco che Vacchi ha replicato affermando di non negare di esserlo ma sottolineando di averlo fatto nei momenti in cui gli era concesso e quindi quando non era sposato. Vacchi ha voluto inoltre sottolineare di non vivere di rendita ma di proventi che derivano dalla sua condizione di azionista e ha concluso dichiarando “Io ho simpatia sia dell’autore che del personaggio che sta sul palcoscenico. Fare del moralismo, del qualunquismo, rappresenta un tipo di satira molto scadente: è meglio ballare”. 

Intanto, proprio nelle ultime ore la Ima ha preso le distanze da Vacchi specificando di non avere con quest’ultimo rapporti di gestione. Nel comunicato diffuso dalla Ima viene affermato che “Il dott. Gianluca Vacchi è azionista di IMA S.p.A. ed è membro del Cda dell’azienda, come più volte dichiarato dallo stesso. Il dott. Gianluca Vacchi non ha deleghe e non si occupa direttamente della gestione aziendalesostenendo poi che “Per quanto riguarda la storia dell’azienda, IMA non è stata fondata dal padre di Gianluca Vacchi, come da lui dichiarato a smentita di informazioni scorrette. L’origine di IMA è stata legata, oltre mezzo secolo fa, alla volontà della famiglia Vacchi di investire i proventi di altre attività su alcuni progetti innovativi presentati loro da inventori e progettisti di grande spessore creativo e tecnologico”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.