Giappone, lasciano il figlio nel bosco per punizione: scomparso nel nulla bambino di 7 anni

Giappone, lasciano il figlio nel bosco per punizione scomparso bambino di 7 anniE’ davvero incredibile e sta destando parecchio scalpore quello che, lo scorso fine settimana è accaduto in Giappone e che vede protagonista un bambino di soli sette anni adesso disperso e i suoi genitori. Ma vediamo nello specifico quanto accaduto.

Il fatto, per essere più precisi, ha avuto luogo lo scorso sabato pomeriggio nel Giappone settentrionale, nell’isola dell’Hokkaido quando una coppia di marito e moglie, insieme al loro figlioletto di soli sette anni, si sono recati nei boschi e precisamente in una foresta abitata da una caratteristica specie di orso bruno alle pendici del Monte Komagatake, a sud dell’isola di Hokkaido, per raccogliere delle verdure selvatiche e proprio il quel bosco il piccolo di sette anni si è perso. La coppia di genitori inizialmente ha denunciato la scomparsa del figlio, di nome Yamato Tanooka, raccontando che si era improvvisamente perso nel nulla mentre raccoglieva frutti di bosco ma poco dopo la coppia non ha retto e ha così deciso di raccontare la verità ammettendo dunque che in realtà il loro bambino non è scomparso improvvisamente nel nulla. Stando a quello che hanno raccontato i genitori del piccolo Yamato Tanooka, non si è trattato di un allontanamento volontario del bambino ma al contrario sarebbero stati gli stessi genitori a lasciare il bambino da solo, nel bosco, per punizione.

Quest’ultimi hanno infatti raccontato di avere abbandonato il bambino nel bosco per punizione in quanto, precedentemente, lo avevano visto lanciare alcuni sassi contro le auto di un parco che avevano visitato e così, per punirlo, lo avevano fatto scendere dall’automobile ed erano ripartiti senza di lui. Al loro ritorno sul posto però del bambino non vi era più alcuna traccia e così hanno lanciato l’allarme rivolgendosi alle forze dell’ordine. “Abbiamo percorso 500 metri al massimo, poi siamo tornati indietro ma lui non c’era già più” hanno raccontato nello specifico i Tanooka che hanno poi precisato di averlo cercato ma di non essere più riusciti a trovarlo motivo per il quale hanno deciso di lanciare l’allarme e proprio il padre del piccolo, nel corso di una recente intervista in televisione ha raccontato “Sono molto dispiaciuto per mio figlio, e mi dispiace di aver causato problemi a tanta gente”.

Attualmente sono circa un centinaio i poliziotti al lavoro che, senza sosta, stanno setacciando la zona in cui vivono animali selvatici e orsi per un perimetro di 15 chilometri insieme all’ausilio di un elicottero, ma del bambino al momento ancora nessuna traccia mentre invece proprio i genitori sono al momento indagati e potrebbero essere incriminati per abbandono di minore e per tentato omicidio di secondo grado. Al momento della sua scomparsa il piccolo Yamato Tanooka indossava dei pantaloncini blu, un pullover nero e delle scarpe da ginnastica rosse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.