Morto Fabrizio Forquet vicedirettore del Sole 24 ore, lascia un vuoto incolmabile

Forquet e’ stato anche direttore scientifico del mastyer in Giornalismo economico del gruppo 24 ore, e direttore del master in Management politico di Sole 24 ore-Luiss. Oggi, 2 aprile, dopo una breve e aggressiva malattia, è morto Fabrizio Forquet, giornalista economico, vicedirettore del Sole 24 Ore.

Ha lottato per due settimane contro il malore che lo aveva colpito improvvisamente, ma non c’è stato nulla da fare.

Le sue opere hanno trattato di temi dell’Europa, della comunicazione e della politica economica, della comunicazione. Era nato a Napoli, dove si era laureato in Lettere presso l’Università Federico II, per poi specializzarsi in giornalismo a Roma alla Luiss Guido Carli. Quando fai questo mestiere, anche con i giornalisti con cui litighi ogni giorno, è come essere parte di una comunità.

Lutto nel mondo del giornalismo. “Sono molto addolorato per la scomparsa prematura di Fabrizio Forquet“.

“La perdita di Fabrizio Forquet è un vuoto incolmabile”. Tra i primi messaggi di cordoglio a giungere, quello del ministro Maria Elena Boschi: “L’Italia – ha scritto su Twitter – piange un giornalista corretto e professionale”. “Grande giornalista e bella persona Fabrizio #Forquet” ha commentato su Twitter il ministro della Pa, Marianna Madia. “Ricordo Fabrizio uno dei migliori giornalisti, stile e competenza” ha detto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. Alla moglie Valentina, che debuttò con lui nel giornalismo professionista, e ai quattro figli le condoglianze più sentite di FIRSTonline.

Un grande giornalista, un uomo colto, educato e profondamente gentile. Cordoglio dal segretario generale della Cisl: “Siamo colpiti e addolorati per la scomparsa di un giornalista equilibrato sempre attento ai temi sociali”.

È morto Fabrizio Forquet, vice direttore del Sole 24 Ore, firma autorevole del giornalismo politico-economico. Classe 1967, la notizia della sua scomparsa prematura è stata accolta con profonda commozione e dolore, a partire dai colleghi del Sole 24 Ore. Per due settimane ha lottato contro un grave malore che lo aveva colto improvvisamente. I funerali saranno celebrati lunedì alle ore 11.30 presso la parrocchia di San Saturnino Martire, a Roma in via Avigliana 3​.

Forquet lavorava al Sole dal 1988. In precedenza aveva lavorato al Mattino. Come editorialista è stato per anni un commentatore stimato in particolare sui temi della politica e della politica economica. Dirigeva il master in management politico Luiss-Sole24 Ore e il master in giornalismo del Sole 24 Ore. Ha scritto libri sui temi dell’Europa, della politica economica, della comunicazione. Era nato a Napoli, dove si era laureato in Lettere, indirizzo Storia economica, presso l’Università Federico II, con 110 e lode, per poi specializzarsi in giornalismo a Roma alla Luiss Guido Carli.

Tante le reazioni per la morte prematura di Forquet. «Ciao Fabrizio», ha scritto su Twitter il premier Matteo Renzi. ll sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega agli affari europei, Sandro Gozi:«​Sono molto addolorato per la scomparsa prematura di Fabrizio Forquet. Con lui perdiamo una firma autorevole del giornalismo italiano che ha saputo raccontare l’Italia e l’Europa e le sue evoluzioni con attenzione e intelligenza. Fabrizio era non solo un giornalista molto competente e professionale, ma anche un caro amico. La notizia della sua scomparsa mi addolora e commuove moltissimo. Vanno a tutta la sua famiglia le mie più sentite condoglianze e un forte abbraccio ai suoi quattro figli».

«Suscita profondo dolore la notizia dell’improvvisa scomparsa di Fabrizio Forquet. Ho avuto l’opportunità di conoscerlo quando era portavoce del ministro dell’Interno Giuliano Amato, e ho potuto apprezzarne già allora le notevoli doti professionali. Negli anni in cui si intensificava in Italia il fenomeno migratorio, Forquet dimostrò sensibilità per i problemi connessi al diritto d’asilo e una non comune propensione a favorire il dialogo tra il ministero, gli organismi internazionali e gli altri soggetti coinvolti. Le mie condoglianze più sentite alla moglie, ai figli e ai suoi colleghi del Sole 24 Ore», afferma il presidente della Camera Laura Boldrini.

Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni: «Ricordo Fabrizio #Forquet uno dei migliori giornalisti, stile e competenza». Il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi: «L’Italia piange un giornalista corretto e professionale Fabrizio Forquet». Il ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia: «Grande giornalista e bella persona Fabrizio #Forquet». Stefania Giannini, ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca: «Esprimo un profondo sentimento di vicinanza e cordoglio alla famiglia di Fabrizio Forquet, al direttore del Sole 24 Ore Roberto Napoletano e a tutta la redazione, per la scomparsa di un giornalista che ho apprezzato per le sue doti umane e professionali». Il senatore e sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova: «Fabrizio Forquet è stato un giornalista rigoroso e una persona gentile. R.i.p.».

Il candidato a sindaco di Roma, Roberto Giachetti: «Ci mancherà lo sguardo lucido di Fabrizio #Forquet. Un giornalista di valore, un uomo gentile». Stefano Fassina, deputato di Sinistra Italiana: «Sono addolorato per la prematura scomparsa di Fabrizio Forquet giornalista del Sole 24 Ore che ho avuto l’onore di conoscere bene e apprezzare sempre, anche quando non eravamo d’accordo. Un professionista colto e serio, con uno sguardo sempre lucido sul mondo della politica e dell’economia. Una grave perdita per il mondo dell’informazione e più in generale per il nostro Paese. Con l’occasione voglio inviare le mie più sentite condoglianze alle persone a lui più vicine».

ll Presidente della Commissione Affari esteri del Senato, Pier Ferdinando Casini: «Sono molto commosso per la scomparsa di Fabrizio Forquet, uno dei migliori giornalisti italiani. Con lui ho collaborato anche per il master di formazione politica che il Sole 24 Ore ha organizzato con la Luiss: segno del suo impegno sociale forte e risoluto». Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia a Montecitorio: «Dolore e sgomento per scomparsa Fabrizio Forquet. Giornalismo perde grande professionista. Vicino a famiglia e a comunità Il Sole 24 Ore». Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato: ​«Esprimo il mio dolore per la scomparsa di Fabrizio Forquet, un giornalista preparato, corretto e competente che ci mancherà moltissimo, umanamente e professionalmente, e rivolgo il mio cordoglio alla sua famiglia e a tutta la redazione del Sole24Ore».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.