Shock a Napoli: Sparo contro il bar, ferita una donna dietro la vetrina nel locale era appena passata la Moric

Giugliano, sparatoria contro la vetrina di un bar ferita una ragazza immagine, paura anche per Nina Moric

Paura nella notte tra sabato e domenica a Giugliano in Campania, un piccolo paesino dell’Hinterland partenopeo, dove è avvenuta una sparatoria che ha provocato il ferimento anche piuttosto grave di una giovane ragazza immagine del bar Montella. Dapprima la donna sarebbe stata trasportata alla struttura ospedaliera San Giuliano di Giugliano per essere poi trasferita e ricoverata all’ospedale Cardarelli di Napoli.

E’ accaduto tutto nel giro di pochissimi minuti, un’auto si accosta accanto al bar in questione, un uomo a bordo della stessa abbassa il finestrino ed esplode alcuni colpi di pistola contro la vetrata del locale; purtroppo come già anticipato sembra che a farne le spese sia stata una ragazza immagine del bar Montella, rimasta gravemente ferita mentre lavorava. La donna, si chiama Elena Berlingieri, una ragazza di 37 anni che purtroppo al momento si trova in prognosi riservata al Cardarelli di Napoli, dopo essere stata colpita al seno destro.

Il proiettile le avrebbe provocato anche delle lesioni ad un polmone ed al fegato, ma nonostante tutto, i medici sono fiduciosi e non sarebbe in pericolo di vita. All’interno del bar era anche presente la showgirl Nina MOris che si trovava in compagnia dell’ex manager Lele Mora e della soubrette Lisa Fusco. Gli inquirenti sono concordi nel dichiarare che l’attacco al bar Montella è stato effettuato a scopo intimidatorio. “Dietro gli spari potrebbe nascondersi l’ombra dell’estorsione”, ha riferito la Rai. Sull’accaduto indagano i carabinieri della stazione e del Norm di Giugliano. A terra non sono stati trovati bossoli.

La ragazza immagine ha girato qualche ora prima dell’agguato,un video che è stato postato su Facebook dalla modella stessa che ha lasciato il locale prima che si verificasse il presunto atto intimidatorio.La modella che indossava un vistoso cappello nero era apparsa serena e scherzosa al punto da incitare l’ex naufraga dell’Isola dei Famosi, Lisa Fusco, a proporsi nella “spaccata” che l’ha resa celeberrima sul web. Lo sparo e il ferimento della ragazza ha scatenato il panico tra i molti clienti presenti nel bar. Per il momento le forze dell’ordine stanno acquisendo le registrazioni delle videocamere presenti attorno al luogo della sparatoria per passarle al vaglio degli inquirenti.

Un solo colpo di pistola, un solo proiettile che si conficca nel torace. Una serata come tante che ha rischiato di trasformarsi in tragedia: una donna di 36 anni, Elena Berlingieri di Giugliano, è rimasta ferita da un colpo di pistola mentre si trovava all’interno del bar Montella di via San Francesco a Patria, a pochi metri dalla sede della Guardia di Finanza. Poco prima era passata nello stesso locale la showgirl Nina Moric insieme con altre persone. Il raid è stato messo a segno all’una di notte. La 36enne era nel bar in compagnia di amici quando – secondo il racconto fornito dalla stessa vittima e da altre persone – si è fermata un’auto davanti al locale e l’uomo seduto sul sedile del passeggero avrebbe esploso un solo colpo di pistola. Il proiettile ha attraversato una delle vetrate e ha centrato la donna al petto, restando conficcato tra il fegato e il polmone. La trentaseienne che nella vita lavora come «ragazza immagine», una sorta di pr, è stata trasportata d’urgenza all’ospedale San Giugliano di Giugliano. I medici viste le condizioni hanno deciso di trasferirla al Cardarelli dove è tuttora ricoverata in condizioni gravi ma non in pericolo di vita.

I TESTIMONI Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Giugliano, che hanno avviato le indagini. Sono stati ascoltati i gestori del bar che hanno sin dal primo momento escluso di avere ricevuto minacce o richieste «particolari». Gli inquirenti hanno anche rintracciato e interrogato tutte le persone che all’una erano all’interno del piccolo bar e nessuno, a quanto pare, è riuscito a fornire informazioni utili per le indagini. I carabinieri, ieri mattina, hanno così sequestrato tutte le immagini dei sistemi di videosorveglianza delle varie attività commerciali disseminate lungo l’asse viario.

IL RACKET La prima ipotesi sulla quale ragionare potrebbe essere quella di un’offensiva del racket, ma una pista diversa non è da escludere, anzi, sarebbe avvalorata dalla dinamica del raid. Gli attentati estorsivi sono solitamente più “vistosi”, con sventagliate di proiettili contro vetrine e saracinesche. Stavolta è stato esploso un colpo solo, mirato evidentemente verso un obiettivo ben preciso, per spaventare se non addirittura per uccidere. Un vero e proprio agguato legato a schemi malavitosi o questioni personali in ambienti borderline. Ed è probabile che la donna sia stata ferita per errore. Si cerca l’auto utilizzata dai killer, almeno due, visto che chi ha sparato pare che non sia sceso dalla vettura. Nel bar non vogliono parlare. Dove c’è il foro causato dal proiettile è stato appoggiato un cartoncino. Tante le persone, i curiosi che si sono recati nel bar con la scusa di consumare qualcosa ma, in realtà, con l’obiettivo di fare qualche domanda e capire cosa fosse successo nella notte. «Il titolare adesso non c’è ed io ieri non c’ero» dice il ragazzo dietro al bancone tra un caffè e l’altro.

DALLA PIZZERIA AL BAR La showgirl, alle 22.30, era in una nota pizzeria del Vomero da dove ha anche postato un video in diretta su Facebook. Nel video si vede l’artista in compagnia di altri personaggi noti del mondo dello spettacolo, come Davide Marotta, le sorelle Fusco e anche Lele Mora. Ma Nina Moric ha poi tenuto a dire la sua: «Io e il mio fidanzato per strada ci siamo fermati in questo bar di Giugliano per prendere un caffè, dove è accaduta quella che è una disgrazia a cui io non ho assistito e ci tengo a precisarlo ci sono passata due ore prima».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.