Golosi del pesto? Arriva la tassa sul basilico: aumento dell’Iva dal 4 al 10%

Siete tanto golosi del pesto alla genovese ovvero il condimento ligure tanto amato in tutta Italia ed anche in alcuni paesi vicini. Una vera mazzata è in arrivo per tutti i golosi del pesto alla genovese visto che l’Unione Europea ha deciso di aumentare le aliquote IVA sul basilico, uno dei condimenti essenziali per la preparazione del pesto.

In realtà l’Unione Europea ha deciso di aumentare le aliquote IVA su rosmarino, salvia ed anche il basilico e così l’imposta da versare passerà dal 4 al 10% per chiudere una procedura di infrazione aperta dalla Commissione europea; gli aumenti su questi ingredienti inevitabilmente andranno a gravare sulle tasche degli italiani visto che gli aumenti per i consumatori saranno inevitabili. La notizia non è stata accolta con grande piacere dai genovesi, visto che il raddoppio dell’Iva inevitabilmente avrà delle conseguenze sui prezzi finali.

La richiesta è arrivata da Bruxelles e la modifica è stata inserita nel testo delle Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartamento dell’Italia all’Unione Europea”. Nell’articolo 10 del testo di modifica si legge ” L’innalzamento della tassa vale non solo per il basilicoma anche per rosmarino e salvia freschi destinati all’alimentazione”. Chissà come reagiranno tutti i golosi del pesto genovese ma nello specifico del basilico, dopo la stangata dell’Unione Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.