Google Maps, arrivano i comandi vocali alla guida con “ok Google”

0

google-mapsarrivano-i-comandi-vocali-alla-guida-con-ok-google

Ancora tante novità per Google Maps che dopo aver introdotto nell’ultimo periodo i limiti di velocità nella modalità di guida, nelle ultime ore pare abbia presentato dei significativi cambiamenti riguardo i comandi vocali. Nel caso in cui l’utente pronunci al formula “ok Google”, l’icona si attiverà e si trasformerà in un cerchio bianco, con i classici punti colorati di BigG che si muovono all’interno a testimonianza del fatto che il comando è stato ascoltato. Dunque, qualora ci si metterà alla guida con Google Maps potremmo pronunciare la formula “Ok Google” per eseguire un comando vocale che darà modo di eseguire una serie di azioni come ad esempio trovare un ristorante vicino, un bar, senza bisogno di toccare lo scherzo del proprio smartphone o dispositivo in generale.

Ecco qui di seguito i nuovi comandi: “MuteU/Unmute voice guidance”, “Show/hide traffic.””Show/hide satellite.”, “Navigate to [località]”,”Show route overview.” or “Show alternate routes.”,”What road is this?”,”What’s my next turn?”, “What’s my ETA?”, “How’s traffic ahead?” or “How’s traffic to home?”, “Avoid/enable tolls.”, “Avoid/enable highways.”,”Avoid/enable ferries.”, “Exit navigation.”, “Call Mom.”, “Find [località]”, “Send a text to [contatto]”, “What’s the weather like?”, “Play [brano]”, “What’s the closest hotel?”, “When’s my next meeting?”. La novità in questione riguarderà le ultime versioni delle applicazioni di Maps e di Google per dispositivi Android; grazie all’aggiornamento il conducente non dovrà far altro che impostare la modalità di guida o di navigazione e pronunciare “oK GOOGLE”; vi renderete conto del fatto che l’opzione è attivata, quando nell’applicazione verrà visualizzata l’icona di un microfono in alto a destra e potrà essere disabilitata quando si vorrà direttamente accedendo alle impostazioni.

Il navigatore satellite oggi risulta essere uno strumento indispensabile ed ogni società dispone di un’applicazione che può portarci senza tanti problemi da un punto di partenza ad un punto di arrivo. Google sembra anticipare altre novità, tra le quali anche Google Calendar che permetterà di visualizzare sulla mappa tutti gli eventi memorizzati in agenda; molto probabilmente si tratta di una funzione che almeno per il momento potrebbe essere disponibile per gli utenti americani, ma nel giro di qualche settimana potrebbe anche giungere da noi.

Rispondi o Commenta