IA: il traduttore di Google, quasi come un umano

0

main_googleQualche mese fa la società di Mountain Viewaveva mostrato i suoi progressi nel deep learningfacendo misurare la sua intelligenza artificiale con i campioni di Go, gioco molto popolare in estremo oriente.

La tecnologia alla base di questo potenziamento del famoso servizio di Big G si chiama GoogleNeural Machine Translation – abbreviata in GNMT – e rivoluziona un po’ l’approccio avuto finora nelletraduzioni: in sostanza, il translator si occupa di prendere in considerazione parti di testo più estese di una semplice frase (o addirittura parola) per individuarne contesto e significato.

In alcuni casi, conferma Google, questo nuova tecnica di traduzione avrebbe raggiunto dei livelli simili alle capacità umane specialmente nelle traduzioni di lingue affini come dall’Inglese allo Spagnolo o al Francese, con dei miglioramenti ancora possibili grazie alla capacità di apprendimento automatico. Google ha così sviluppato un nuovo sistema, Neural Machine Translation system (GNMT).

Google Translate, quest’anno, ha compiuto 10 anni e, da allora, molti sono stati i passi compiuti attraverso la piattaforma di traduzione integrata ad oggi più utilizzata al mondo. La traduzioneparola per parola, portava a risultati improponibili.

Il sistema è già in uso per una delle traduzioni più complicate, quella dal cinese all’inglese, con cui il Traduttore di Google si cimenta 18 milioni di volte al giorno. Il sistema ovviamente non riusciva a capire come tradurre la parola in base al senso della frase perché considerava unatraduzione singolare per ogni parola della frase, creando anche problemi di coniugazioni dei verbi.

Annunciato in occasione del decimo anniversario di Google Translate, il team di ricercatoriGoogle Brain che include gli scienziati Quoc Le e Mike Schuster ha detto che Google ha usato l’intelligenza delle macchine per migliorare i suoi sistemi di riconoscimento dei testi, e al posto dell’attuale sistema Phrase-Based Machine Translation che traduce parole e frasi in modo indipendente all’interno di un periodo, il nuovo metodo considera il periodo come una sola unità da tradurre.

Rispondi o Commenta