Nita Valdez ci mette 15 anni per cercare la madre biologica che l’aveva abbandona da piccola, poi la trova e fa un’incredibile scoperta

Una donna ha trascorso più di 15 anni cercando di trovare la sua vera madre, poi scopre che aveva lavorato con lei per due anni. Jenny Thomas, 40 anni, da Rochester, New York, ha iniziato la ricerca di sua madre naturale da quando aveva 20 anni, ma non ha mai avuto contatti. E ‘stato solo dopo essere andata su un nuova trasmissione televisiva TLC, Long Lost Famiglia, che aiuta riunirsi persone con i loro parenti biologici, che ha identificato la sua ex collega di lavoro Nita Valdez come sua madre.

All’apparenza può essere la classica storia di una figlia abbandonata al momento della nascita che per anni ha tentato di arrivare e finalmente conoscere la madre che l’ha messa al mondo per poi abbandonarla.

E’questa la storia che stiamo per raccontarvi che ha come protagonista una giovane donna di 40 anni di nome Jenny Thomas la quale per oltre 15 anni ha cercato la madre biologica che l’ha messa al mondo ed abbandonata; da sempre Jenny ha avuto il desiderio di conoscere la sua vera mamma e per questo motivo ha impiegato tantissimi anni in questa ricerca, che finalmente è divenuta realtà.Nel momento in cui Jenny aveva deciso di cercare sua madre non poteva di certo immaginare cosa avrebbe scoperto da li a breve, ovvero che la madre biologica altro non era che Nita Valdez, una donna nonchè collega di lavoro di un decennio prima.

“Quando l’ho scoperto sono rimasta scioccata”, ha dichiarato Jenny. Le due, hanno lavorato per tanto tempo l’una al fianco dell’altra senza riuscire a riconoscersi; madre e figlia hanno prestato servizio presso l’ospedale di Rochester diversi anni prima. Anche la signora Valdez, avrebbe dichiarato” L’ho guardata per tanti anni, ma lei non mi ha fatto mai capire che ero sua figlia”.

La figlia ha raccontato di avere impiegato davvero tanto tempo e tante risorse al fine di ritrovare la madre, rivolgendosi anche alla trasmissione televisiva Long lost family che mette a disposizione la sua redazione per trovare parenti lontani di cui si sono perse le tracce. Una storia alle spalle davvero molto triste quella della madre costretta ad abbandonare la figlia perchè rimasta incinta da un giovane al di fuori del matrimonio, un vero scandalo per l’epoca e soprattutto per il padre di Nita, ovvero il nonno di Jenny che ha obbligato la figlia ad abbandonare la piccola creatura che stava per venire al mondo.

Nita fu costretta a consegnare ai servizi sociali la piccola Jenny e da quel momento le loro strade si sono divise per sempre. Dopo tanti anni di ricerche, finalmente Jenny ha scoperto e conosciuto il volto della sua vera madre biologica rimanendo davvero di stucco, perchè come abbiamo anticipato le due si erano già conosciute ed erano state anche colleghe. Quando Jenny ha preso in mano la foto di Nita, ovvero di sua madre ha subito esclamato “Dio mio , la conosco. Ho continuato a guardami in giro per anni, cercando delle somiglianze, chiedendomi se c’erano donne che mi guardavano perché mi conoscevano.Scoprire che Nita è mia madre mi ha sconvolto. Ho lavorato al suo fianco, ma devo ammettere di non aver mai sentito alcuna connessione». Le due donne adesso sono indubbiamente pronte ad incontrarsi ancora una volta, ma questa volta non come semplici colleghe ma come madre e figlia.

La ragazza era figlia di un celebre cancelliere americano e la sua famiglia vergognandosi della sua gravidanza al di fuori del matrimonio, non le ha dato il sostegno necessario, costringendola a rinunciare alla bambina. Ciò che la donna non aveva considerato è che prima o poi Jenny l’avrebbe cercata per conoscerla e per avere una spiegazione. Nei prossimi giorni, Jenny parteciperà al programma tv americano “Long Lost Family” e finalmente incontrerà per la prima volta la sua mamma biologica. Di sicuro le farà moltissime domande, sperando che la donna soddisfi la sua curiosità senza esitazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.