Incredibile storia di una ragazza texana: in una settimana sopravvive a due attentati, Dallas e Nizza

Incredibile storia di una ragazza texana: in una settimana sopravvive a due attentati, Dallas e NizzaL’attentato terroristico che lo scorso giovedì sera, 14 luglio 2016, ha colpito Nizza, città della repubblica francese affacciata sulla Costa Azzurra, ha sconvolto il mondo intero, un mondo in cui le persone non sentono di essere più al sicuro, un mondo in cui le persone vivono con la paura di cosa possa accadere da un momento all’altro.

Tra le tante persone che hanno avuto la fortuna di sopravvivere a tale attentato vi troviamo nello specifico una ragazza texana di nome Kristen Crouch la quale ha raccontato di essere sopravvissuta non soltanto all’attentato a Nizza ma anche all’attentato che alcuni giorni prima ha colpito Dallas, città degli Stati Uniti d’America, capoluogo della contea omonima, nello stato del Texas. E proprio la ragazza nel corso di una recente intervista rilasciata ai microfoni della Cnn, ha dichiarato nello specifico “Ero a Dallas giovedì scorso, e ieri a Nizza. Due stragi in una settimana, non dobbiamo vivere in un mondo del genere”. Momenti di vero terrore sono stati quelli vissuti nella serata di giovedì 14 luglio da tutti coloro i quali si trovavano a Nizza quando il trentunenne franco-algerino Mohamed Lahouiej Bouhlel a bordo di un grosso camion bianco, ha travolto centinaia di persone sulla Promenade des Anglais, provocando la morte di oltre 80 persone e il ferimento di tante altre che adesso lottano tra la vita e la morte, tra i tanti feriti e tra le tante vittime anche numerosi bambini.

Kristen Crouch nel corso dell’intervista sopra citata ha raccontato di trovarsi nella città di Nizza per prendere parte al matrimonio di un amico e ancora ha raccontato di aver trovato riparo all’interno di un appartamento dopo essersi messa a correre insieme ad altri turisti nel disperato tentativo di salvare la sua vita. La giovane ha poi proseguendo “E’ davvero triste quando devi scrivere su Facebook che sei al sicuro due volte in una settimana. Ho sentito come due botti, ho pensato che fossero fuochi d’artificio e non credevo fosse qualcosa di grave, ma all’improvviso tutte le persone stavano correndo nella direzione opposta alla mia, parlando in francese e urlando”.

In seguito, la giovane insieme agli amici è riuscita a fare ritorno all’interno della stanza d’hotel e una volta arrivati sul posto ha raccontato di aver chiuso la porta con l’unica intenzione di rimanervi anche per le ore successive. La giovane ha poi concluso l’intervista affermando “E’ surreale, credo che siamo tutti in stato di shock. Non possiamo credere che effettivamente è accaduto proprio di fronte al nostro hotel, possiamo solo ringraziare Dio se stiamo bene. Tutto quello che ho visto sono state ambulanze e auto della polizia. Gli amici tornati tardi la sera sono stati perquisiti dalla polizia mentre camminavano in mezzo alla strada”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.