Incredibile studio svedese rivela gli effetti benefici del sole: allunga la vita e i raggi compensano gli effetti del fumo

Incredibile studio svedese rivela gli effetti benefici del sole allunga la vita e i raggi compensano gli effetti del fumoSono ormai diversi anni che ci sentiamo ripetere di fare molta attenzione ai raggi solari, soprattutto nel corso dei mesi estivi, in quanto potrebbe avere degli effetti dannosi sulla nostra pelle.

Ma ecco che, un nuovo studio proveniente direttamente dalla Svezia e pubblicato sulla rivista Journal of Internal Medicine ci rivela che, proprio il sole, allunga la vita di ben due anni grazie al fatto che proprio l’esposizione al sole riduce il rischio di eventi cardiovascolari come ictus e infarto. Ma le buone notizie, rivelate da tale studio, arrivano anche per tutti coloro i quali amano fumare in quanto, sempre secondo lo studio in questione, sembrerebbe che proprio i raggi solari vadano a compensare gli effetti dannosi prodotti dalle sigarette, in correlazione con il rilascio di vitamina D da parte della pelle. Tale studio ha avuto inizio nell’ormai lontano 1990 e ha coinvolto circa 30,000 persone e nello specifico donne svedesi di età compresa tra i 25 e i 64 anni e, stando a quanto dichiarato dal presidente della Società Italiana di Dermatologia ovvero Gianpiero Girolomoni, ha dimostrato che in realtà, evitare il sole fa male.

Girolomoni ha infatti dichiarato che ‘le donne che si espongono al sole hanno un rischio minore di eventi cardiovascolari (infarti, ictus) e sopravvivono più a lungo, 0,6 – 2,1 anni in più per la precisione. Il fatto che esporsi al sole fa bene è senz’altro da mettere in rapporto con il fatto che la pelle esposta al sole produce maggiori quantità di vitamina D”. Ma Girolomoni ha poi proseguito che in realtà un grane ruolo lo svolge anche quella che è la caratteristica della pelle di ognuno di noi in quanto, proprio coloro i quali hanno una carnagione scura possono esporsi al sole molto tranquillamente e senza alcun problema in quanto non rischiano di scottarsi mentre invece a fare maggiormente attenzione dovranno essere coloro i quali hanno una carnagione chiara in quanto sono predisposti ad una maggiore scottatura.

Il presidente Società Italiana di Dermatologia ha inoltre affermato che proprio la produzione di vitamina D nella pelle favorisce una gran parte di quelli che sono gli effetti benefici del sole sottolineando “Quindi basta assicurarsi che i livelli di vitamina D nel sangue siano nella norma. Se sono troppo bassi bisogna assumere vitamina D3. La vitamina D, oltre al ruolo principale di preservare la mineralizzazione dell’osso, e prevenire l’osteoporosi, esercita anche funzioni extra-scheletriche inclusa quella di regolare le risposte immunitarie, proteggere dalle infezioni e ridurre il rischio cardiovascolare“. Va comunque precisato che coloro i quali amano esporsi al sole dovranno comunque e sempre seguire quelle che sono le linee guida generali ovvero non esporsi al sole nelle ore di massima irradiazione e quindi nelle ore comprese tra le 11 e le 14 e poi ancora usare delle creme protettive adeguate e prestare particolare attenzione ai bambini. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.