India, 15enne prende la pistola del padre e la punta alla testa per fare un selfie: si spara e muore

India, 15enne prende la pistola del padre e la punta alla testa per fare un selfie si spara e muoreUno scherzo o meglio ancora un gioco finito in tragedia, è questo quello che è accaduto in India dove un ragazzo di soli quindici anni ha tragicamente perso la vita. Il giovane di nome Ramandeep Singh voleva fare un selfie divertente motivo per il quale, alcuni giorni fa, ha preso la pistola del padre ovvero un revolver di calibro 32 e lo ha puntato alla sua tempia mentre, con l’altra mano, tentava di fare un autoscatto scherzoso con il proprio telefonino.

Ecco che però qualcosa non è andata per come doveva ed è partito un colpo che ha ferito il quindicenne gravemente alla testa motivo per il quale è stato immediatamente trasportato in ospedale.

Una volta arrivati sul posto ecco che i medici hanno immediatamente sottoposto il ragazzo ad intervento ma le lesioni al cervello causate dallo sparo sono state fatali e il ragazzo, per un tragico scherzo del destino, si è addormentato per sempre proprio negli anni più belli e spensierati della sua vita.

Ramandeep Singh è morto proprio oggi, 3 maggio 2016, in un ospedale di Ludhiana, nella provincia indiana nord occidentale del Punjab e a comunicare la notizia della sua improvvisa e accidentale morte sono stati proprio i media locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.