India, video choc: leopardo in una scuola attacca professori e studenti, 6 feriti

Un leopardo ha fatto invasione in un edificio scolastico a bangalore, in India, ferendo tre persone che tentavano di catturarlo. Ci sono voluti 10 ore per obbligare l’animale alla resa. Una volta sedato il vigoroso esemplare adulto è stato dimesso in libertà in un parco nazionale. Le telecamere di controllo hanno registrato l’attacco del lombardo di otto anni vibgyor international school: immagini mostrano animale scagliarsi su un uomo nei pressi della piscina. Un dottore, sanjay Gubbi,e il dirigente della forestale hanno riportato ferite nel cercare di sedarlo.

Sono stati momenti di forte paura quelli vissuti da tutti coloro i quali si trovavano all’interno di una scuola sita nello specifico a Bangalore, suddivisione dell’India, capitale dello stato meridionale del Karnataka. Doveva essere una normalissima giornata di studio, come le altre, per gli studenti e i docenti che si trovavano all’interno della scuola internazionale Vibgyor di Bangalore, e che invece si sono trovati a dover fare i conti con una strana situazione o, meglio ancora con una strana presenza che ha messo in serio pericolo la vita di moltissime persone. All’interno dei locali della celebre e prestigiosa scuola indiana, infatti, si aggirava un particolare esemplare di leopardo selvatico, chiamato anche pantera e facente parte della sottofamiglia dei panterini.

Una volta arrivato all’interno della struttura, l’animale ha aggredito tutte le persone che hanno incrociato il suo cammino e a testimoniare ciò un particolare video che nelle ultime ore sta facendo il giro del mondo e che mostra il leopardo girare indisturbato tra i corridoi dell’istituto e all’esterno del medesimo istituto e poi ancora mentre aggredisce alcune delle persone che si è trovato davanti ma che, per fortuna, sono ben riusciti a difendersi dalle minacce dell’animale. Nello specifico il leopardo selvatico ha fatto irruzione all’interno della Vibgyor International School e nelle immagini registrate grazie alle telecamere di sorveglianza dell’istituto è possibile notare l’animale mentre mette in mostra anche quelle che sono alcune delle sue doti principali ovvero quelle di eccellente arrampicatore e saltatore.

Le persone rimaste coinvolte e che hanno riportato delle ferite in seguito a tali aggressioni sono state nello specifico sei ma per fortuna nessuno di questi ha riportato delle gravi ferite al punto tale da poter essere considerato in fin di vita in quanto, secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, nonostante il felino si sia mostrato piuttosto aggressivo e con la voglia di attaccare, in realtà, sembra proprio che non si sia recato sul posto con l’obiettivo di uccidere. Poco dopo avere attaccato coloro i quali si trovavano all’interno della struttura ecco che il leopardo si è dato alla fuga e le ricerche nel tentativo di trovarlo sono durate molto tempo ed esattamente circa dieci ore, al termine delle quali il felino è stato individuato e neutralizzato con una giusta dose di anestetici.

Sulla questione si è espresso un agente della polizia locale coinvolto nelle ricerche dell’animale e che, nel corso di una recente intervista rilasciata alla BBC, avrebbe nello specifico affermato “E’ stata una lunga battaglia per catturare il leopardo. Pur imbottito di tranquillanti, è stato necessario attendere fino alle 20:15 prima che le medicine cominciassero a fare effetto”. L’animale, sempre secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, sarebbe riuscito ad accedere alla struttura passando da un parco che confina con la foresta. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.