Infertilità, perdere peso aiuta a rimanere incinta e dunque a diventare mamme

0

Infertilità, perdere peso aiuta a rimanere incinta e dunque a diventare mamme

Buona notizia per tutte le donne che intendono avere un bambino e che però si trovano ad avere alcuni chili in più. Stando a quanto emerso sembra che purtroppo l’obesità sia un fardello spesso insostenibile per le donne che intendono avere un bambino ed è questo il risultato di uno studio presentato nel corso del Congresso della Società Europea di riproduzione umana ed embriologia di Helsinki il quale ha rivelato che per aumentare la possibilità di rimanere incinta è necessario mantenere il più possibile il peso forma e dunque nel caso in cui le donne presenti no alcuni chili in più è consigliabile fare una dieta.

Lo studio in questione è stato condotto in Olanda su un campione di 577 donne obese e di infertili; i dati sono stati davvero sorprendenti in quanto hanno indicato che la perdita di peso ha prodotto nel corpo delle donne un effetto benefico tale da ripristinare l’ovulazione naturale.

I ricercatori in questione hanno diviso il campione formato da 577 donne in due gruppi, il primo dei quali formato da ben 290 donne le qualità dei sottoposti ad un intervento sullo stile di vita per la durata di 6 mesi e successivamente sono state sottoposte a trattamenti per la fertilità per altri 18 mesi; il secondo gruppo invece, quello di controllo, è stato sottoposto soltanto normali trattamenti per la fertilità, e bene i risultati sono stati sorprendenti perché le donne del primo gruppo hanno mostrato una perdita di peso pari a 4,4 kg in media mentre nel gruppo di controllo le donne hanno perso soltanto 1,1 kg ma nonostante il tasso di nascita è rimasto sostanzialmente lo stesso non bisogna pensare che la perdita di peso non è stata determinante in quanto mentre per le nascite in seguito a trattamenti per l’infertilità il dato era molto simile per i conferimenti naturali invece si sono verificati i cambiamenti radicali.

Dunque ad essere cambiato non è stato il tasso di nascita quanto è il tasso di concepimento naturale che ne le donne del primo gruppo è stato del 28,3% contro il 11,4 delle donne del secondo gruppo che non avevano problemi di ovulazione ma si erano soltanto sottoposte a regime di 6 mesi. Intervenuto sulla questione la ricercatrice del centro medico universitario di Groningen, Anne van Oers la quale ha dichiarato: ” Questo dimostra che l’intervento sullo stile di vita soprattutto nelle offese che non volevano più non solo deve essere proposto prima di ogni trattamento per l’infertilità ma dovrebbe anche ragionamenti essere offerto come trattamento di prima linea”.  Nonostante la grande voglia di avere un figlio, sottolinea la dottoressa Annemieke Hoek, ginecologa del centro medico universitario di Groningen, soltanto il 78 per cento delle donne è riuscito ad aderire al programma per la perdita di peso.

Rispondi o Commenta