Influenza stagionale, boom di casi morta una donna di 61 anni: il picco arriva a metà febbraio

 E’ allarme influenza in Italia, le previsioni lo avevano annunciato ed ecco che il picco si è verificato proprio negli ultimi giorni. Nell’ultima settimana l’incidenza dell’influenza stagionale nella regione Veneto è salita di circa 38.3 malati per diecimila abitanti con circa 19 mila persone che si sono ammalate. E’ boom di casi in tutte le regione, odve purtroppo tante persone sono fnite in ospedale a causa di alcune forme aggressive di influenza stagionale. A Padova, addirittura, si è registrata la prima vittima dell’influenza,  si tratta di una donna di 61 anni; la notizia della morte della donna è stata data nella giornata di ieri dall’Assessorato alla sanità della regione Veneto.

La donna era residente nel territorio dell’Ulss 16 di Padova e per questo motivo non è stato reso necessario il trattamento di Ecmo ovvero Extracorporeal Membrane Oxigenation. La donna purtroppo sembra fosse affetta da un grave deficit immunitario condizione che purtroppo non le ha permesso di superare indenne l’influenza. La notizie è stata annunciata e confermata dal Settore promozione e sviluppo igiene e sanità pubblica della regione, nel bollettino emesso nella giornata di ieri.

In riferimento alla morte dell’anziana signora è intervenuto l’Assessore alla sanità, Luca Coletto il quale ha dichiarato:Dispiace molto per la signora che ha perso la vita ma siamo di fronte ad una malattia che ogni anno, alla fine, provoca dei decessi, che sono una tragedia, ma che non devono ingenerare allarmi. La Sanità veneta è attrezzata ed ha tutta l’esperienza pregressa per rispondere al meglio a tutte le situazioni, anche le più complesse, che può determinare una malattia stagionale”.

Così come avviene ogni anno, la fascia d’età più colpita dall’influenza sembra essere quella compresa tra gli 0 ed i 4 anni, con un’incidenza di 128,7 casi ogni diecimila abitanti.Anche quest’anno, dunque, la fascia d’età più colpita è quella tra gli 0 ed i 4 anni, anche se anche per gli anziani, quest’anno sono riscontrati più casi rispetto agli anni precedenti. Nonostante il boom dei casi si sia verificato, gli esperti sono concordi nel dichiarare che il vero boom di casi di influenza stagionale arriverà nella seconda metà di febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.