Inps, bonus quarto figlio in arrivo a luglio fino a 500 euro: novità raddoppio bonus bebè

Inps, bonus quarto figlio in arrivo a luglio fino a 500 euro novità raddoppio bonus bebè

Ne avevamo già parlato alcuni giorni ma adesso è arrivata l’ufficialità, ovvero a partire dai primi di luglio arriverà il primo pagamento del bonus Inps per le famiglia, ovvero quel bonus concesso ai nuclei familiari numerosi e con un Isee non superiore agli 8.500 euro, riferiti al 2015.

Il Governo nei giorni scorsi aveva annunciato che il bonus bebè sarà raddoppiato a breve, probabilmente con la Legge di stabilità 2017; per chi non lo sapesse si tratta di un’agevolazione a favore delle famiglie della durata di 3 anni che va da 80 a 160 euro mensili e col raddoppio arriverebbe a 240 euro al mese. La misura, a detta del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, sarebbe indispensabile per frenare il calo delle nascite, che nel nostro Paese è arrivato ai minimi storici. Il Bonus bebè, nello specifico spetta per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2017 e verrà concesso ai genitori i quali dovranno risultare in possesso dei seguenti requisiti ovvero: essere cittadini italiani, di uno stato Ue o di uno stato extraeuropeo con permesso di soggiorno di lungo periodo; essere residenti in Italia; convivere con un figlio; avere un reddito ai fini ISEE non superiore a 25.000 euro annui, per tutta la durata dell’assegno.

Coloro i quali vogliano richiedere tale bonus dovranno presentare l’apposita domanda all‘Inps, scegliendo tra le seguenti modalità, ovvero: sito internet dell’Inps, ovvero www.inps.it sezione servizi per il cittadino se in possesso di Pin dispositivo o identità digitale unica Spid; contact center integrato INPS chiamando il numero 803.164 da rete fissa o 06.164164 da rete mobile; rivolgendosi ad un patronato. Insieme alla domanda, dovrà essere presentata un’autocertificazione entro e non oltre i 90 giorni dalla nascita o dall’ingresso del figlio adottato. Qualora i requisiti dovessero andare bene, il bonus verrà rilasciato sotto forma di assegno che partirà dal giorno di nascita o di ingresso del figlio nella famiglia e fino al compimento del terzo anno di età o al terzo anno dall’ingresso nel nucleo.

Abbiamo anticipato che l’importo varierà a seconda del reddito nel senso che se il reddito ai fini Isee è inferiore ai 7000 euro l’anno l’assegno ammonterà a 160 euro al mese, se l’importo dovesse variare dai 7000 ai 25.000 euro annui l’assegno ammonterà a 80 euro mensili. Ma tutto cambio qualora la proposta del Governo, relativo al raddoppio del bonus bebè dovrebbe passare, e dunque in questo caso si passerà a 240 euro al mese se il reddito ai fini Isee è inferiore a 7000 euro annui ed a 160 euro al mese se l’importo va da 7.000 ai 25.000 euro anni.Differente è invece la questione relativa al bonus quarto figlio, che consiste in una somma che ammonta a 500 euro, la quale verrà pagata nel mese di luglio. Per ricevere il beneficio non occorre presentare alcuna domanda poiché l’Inps utilizzerà, in automatico, la domanda già presentata dai beneficiari dell’assegno per i tre figli minori. Gli uffici Comunali, quindi, al fine di una corretta erogazione del bonus dovranno inserire entro il 31 maggio 2016 nelle prestazioni sociali le domande di pagamento relative all’assegno con 3 figli minori per l’anno 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.