Klara Dollan 23 anni partorisce in bagno il primo giorno di lavoro, ma non sapeva di essere incinta: la storia ha fatto il giro del mondo

Giovane 23enne partorisce una bambina nel corridoio di casa il 1 giorno di lavoro Non sapevo di essere incinta

“Non sapevo di essere incinta” non è soltanto il nome di un programma in onda su Real Time da diversi anni, ma anche la frase pronunciata da una 23enne di nome Klara la quale non avrebbe mai immaginato che il suo primo giorno di lavoro sarebbe stato davvero memorabile per il resto della sua vita.

Protagonista di questa incredibile storia è Klara Dollan, una ragazza di 23 anni di Londra la quale una mattina si apprestava ad andare al lavoro, il suo primo giorno, come responsabile delle vendite di una società, peccato che da li a breve la giovane avrebbe vissuto l’esperienza più bella e più emozionate di tutta la sua vita. Si trovava ancora a casa, e si stava preparando per andare al lavoro, ricordiamo il primo giorno di lavoro, quando Klara cominciò ad avvertire dei forti crampi allo stomaco che non le dettero tregua per diversi minuti; la giovane donna che prendeva regolarmente la pillola, pensò subito ad un accenno di ciclo mestruale particolarmente doloroso, ma non volendo fare brutta figura proprio il primo giorno di lavoro, Klara prende la metropolitana ed in 40 minuti si trova a Cricklewood, dove avrebbe dovuto insediarsi come responsabile delle vendite.

Klara trascorre diverse ore all’interno dell’azienda e dopo un paio d’ore avendo finito gli impegni urgenti, la giovane è tornata a casa ma i dolori continuavano ad intensificarsi e per di più aveva dimenticato le chiavi all’interno dell’appartamento tanto da essere costretta a chiamare un fabbro.

«Il dolore è diventato insopportabile Ho iniziato a urlare così tanto che il mio vicino si è spaventato ed è venuto a bussare. Mi sono trascinata alla porta e lì mi sono accorta che stavo iniziando a sanguinare copiosamente. Ho ceduto all’istinto di spingere e il mio vicino è rimasto scioccato nel vedere la testa di un bimbo: stavo partorendo in mezzo al corridoio. Pochi attimi dopo stavo cullando la mia bambina. È stato scioccante, non avevo la minima idea di essere incinta. Ero ingrassata un po’, avevo preso una taglia di pantalone, ma non avevo la pancia. Prendevo la pillola continuamente, non avevo più il ciclo e dunque non ho notato niente di anomalo. Niente nausee, nessun malessere. Ero sotto choc», ha raccontato Klara.

La dottoressa Helen Stokes-Lampard, docente presso il Royal College of General Practitioners, ha detto:

“Si tratta di gravidanza criptica. Ho assistito a una dozzina di casi come questo nella mia carriera. Si tratta spesso di donne molto impegnate, che conducono vite folli e che non hanno le avvisaglie che si aspetterebbero di avere. Le gravidanze criptiche colpiscono sia giovani donne che non hanno mai sperimentato una gravidanza, sia donne che credono di essere in menopausa e scelgono di non usare contraccettivi”.

I soccorsi sono arrivati immediatamente presso l’abitazione della giovane ragazza che l’hanno accompagnata in ospedale dove i medici hanno confermato che mamma e figlia godevano di ottima salute. Klara racconta di essere sotto shock ma di aver anche capito dopo un paio d’ore che forse era il caso di avvertire la madre. «Ero in lacrime.Le ho detto che avevo dato alla luce una bambina e lei mi ha risposto che non era possibile, visto che fino a quella mattina non ero incinta», continua la ragazza. Klara si era lasciata con il fidanzato cinque mesi prima la nascita della sua bambina.«Si tratta di gravidanza criptica – ha detto la dottoressa Helen Stokes-Lampard, docente e portavoce del Royal College of General Practitioners – Ho assistito a una dozzina di casi come questo nella mia carriera. Si tratta spesso di donne molto impegnate, che conducono vite folli e che non hanno le avvisaglie che si aspetterebbero di avere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.