Dopo Lara anche la 13enne Zara affetta da leucemia lancia l’appello su Twitter: scatta anche #Match4Zara

Vi ricordate la ragazza londinese, Lara Casalotti, attivista per i diritti umani affetta da una grave malattia la quale aveva fatto appello al popolo del web per cercare un midollo compatibile? La notizia è stata diffusa nei giorni scorsi e per fortuna la giovane londinese grazie al web era riuscita a trovare un midollo compatibile. Intervenuta la mamma della giovane Lara, ovvero Supanya ha dichiarato nel corso di un’intervista:

“Le probabilità erano tutte contro Lara, quindi come mamma non posso che essere sollevata dalla notizia e ringraziare il donatore, chiunque sia.Sappiamo che la strada è ancora lunga e che il trapianto è un intervento serio, ma il fatto di aver trovato una persona compatibile con mia figlia è un peso che ci siamo finalmente tolti dalle spalle”.La giovane è stata davvero tanto fortunata perchè qualcuno ha raccolto il suo appello le ha salvato la vita; in suo aiuto si era mobilitato il web tanto da creare una vera e propria campagna social con l’hashtag #Match4Lara lanciato dalla famiglia.

La stessa Lara si è detta parecchio contenta di aver finalmente trovato un donatore perchè questo significa che la giovane tornerà a vivere, anche se ancora la battaglia non è stata vinta ma è solo all’inizio. “Questi ultimi mesi, per me sono stati un vero vortice infernale ma sono grata al donatore che siamo riusciti a trovare”.Dopo Lara Casalotti, proprio in questi giorni un’altra ragazza ha deciso di chiedere il suo aiuto al popolo del web. Si tratta di una giovanissima ragazza di soli 13 anni, di Wincester Hampshire. La giovane purtroppo è affetta da una grave forma di leucemia ed anche lei come Lara ha un urgente bisogno di un trapianto di midollo osseo; vista la difficoltà a reperire un donatore, la famiglia così come ha fatto la famiglia di Lara ha deciso di lanciare un appello sul web.Dopo #Match4Lara, ecco dunque #Match4Zara. “Ho urgente bisogno di un trapianto di midollo osseo. Io ho un gruppo sanguigno molto raro per la mia origine etnica, arabo-britannica.Per favore aiutatemi a trovare un donatore compatibile”, dice l’appello di Zara.

L’appello è stato effettuato nello specifico su Twitter dove la giovane ha creato proprio un account per chiedere aiuto; il secondo appello della giovane è stato condiviso da più di 8 mila persone. “Abbiamo pensato che non c’era niente da perdere a provarci . Abbiamo pubblicato il primo tweet e abbiamo visto che le notifiche sul mio cellulare sono arrivate a raffica da tutto il mondo”, ha dichiarato il padre di Lou Al Shaikh solo una settimana fa.In tanti hanno già risposto all’appello, anche personaggi illustri come gli attori Mark Gatiss e Louise Brealey. Nel giro di brevissimo tempo verranno effettuati i test per vedere se sono compatibili. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.