L’Austria chiude i confini con l’Ungheria, il Premier Renzi condanna: “Niente giustifica la chiusura”

L'Austria chiude i confini con l'Ungheria, il Premier Renzi condanna Niente giustifica la chiusura

In Italia continuano ad arrivare nuovi barconi con tantissimi migranti in cerca di fortuna, mentre in Austria si proseguono i lavori per la reintroduzione dei controlli di frontiera al Brennero. Proprio per la giornata di domani è stata convocata una conferenza stampa al valico italo-austriaco per illustrare il management di controllo di confine.

La riunione è fissata intorno alle ore 13 e vi è tanta attesa per l’esito dell’incontro. Proprio nella giornata di iri l’Austria ha ripristinato i controlli con l’Ungheria, e la polizia ha effettuato lavori di controllo delle auto sui principali punti di accesso ed i militari hanno invece pattugliato altri tratti di confine; ovviamente secondo quanto riferito dalla polizia questi controlli avevano il solo obiettivo di scongiurare l’entrata nel paese di soggetti sospetti e per prevenire il flusso di migranti dal resto dell’Unione europea.

“Io ho il massimo rispetto per gli orientamenti degli elettori austriaci. Mi auguro in ogni caso che il Governo, cui spettano le scelte in materia, continui a collaborare con l’Italia senza strappi unilaterali in un luogo così ricco di significati storici ed economici come il Brennero”, è questo sostanzialmente quanto riferito dal Ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni su Facebook commentando la vittoria dell’estrema destra al primo turno del presidenziali austriache.

La sinistra europea almeno una lezione dovrebbe trarre dal voto austriaco: rincorrere le posizioni demagogiche pensando così di recuperare nei confronti della destra non paga e la migliore tradizione socialdemocratica europea non può negare se stessa al punto da confondersi con chi demonizza i flussi migratori e propone di “risolvere” la questione alzando muri”, ha aggiunto il Ministro Gentiloni. Intanto il Premier Matteo Renzi ha Hannover fa sapere che ad oggi non esiste alcun elemento che possa giustificare la chiusura del Brennero, motivo che porta a pensare che le autorità austriache non potranno più rispettare la normativa Ue. “Se così non fosse sarà la Ue a prendere le decisioni conseguenti», ha avvertito il Premier Renzi.Per il momento Bruxelles non ha risposte alla lettera inviata dal Ministro Gentiloni ed Alfano due settimane fa per chiedere con estrema urgenza la verifica delal compatibilità delle misure austriache con le regole del codice Schengen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.