Le confessioni Shock di Flavia Vento: Il Killer di Roma era il suo ex

0

La showgirl due anni fa ha avuto un flirt con il pr della movida romana Marco Prato, ora accusato, assieme altaico Manuel Foffo, dell’omicidio di un ragazzo di 23 anni dopo un festino a base di cocaina e alcol. «Ci siamo visti solo 5 volte e dati dei baci», racconta Flavia. «Sono inorridita, lui era gentile, non ha mai dato segni di squilibrio». «L’ultima volta che l’ho visto è stato un mese fa». «Spero che gli diano l’ergastolo». «Quando ho capito che era omosessuale è finita e siamo rimasti amici»

Due ragazzi della Roma bene, Manuel Foffo e Marco Prato, si chiudono per due giorni in casa di Manuel e si imbottiscono di cocaina e alcol. Senza mangiare né dormire. A un certo punto vogliono compagnia. Mandano messaggi ad amici e conoscenti per invitarli. In tre passano a trovarli, ma poi se ne vanno. È la loro fortuna. Quella che non ha avuto Luca Varani, 23 anni, quel maledetto venerdì 4 marzo. Sembra che Manuel e Marco gli abbiano offerto soldi in cambio di una prestazione sessuale. Racconto che, però, stride con quanti conoscevano Luca: fidanzato da nove anni con Marta, descritto da tutti come un ragazzo buono e genuino.

Secondo gli inquirenti, Manuel e Marco gli offrono dabere alterando la bevanda. In pratica lo drogano, poi tentano di strangolarlo e lo aggrediscono a colpi di coltello e martello. Fino a ucciderlo. Per vedere l’effetto che fa. Poi Manuel, 28 anni, studente fuoricorso, va dal padre, titolare di un ristorante e di un’agenzia di pratiche auto, e vuota il sacco. Intanto Marco, 29 anni – ex adolescente sovrappeso preso di mira dai bulli a scuola per la sua omosessualità e che crescendo si è riscattato diventando fisicato e famoso – tenta il suicidio. 0 almeno così pare. Entrambi vengono arrestati e cominciano le accuse incrociate su chi abbia inferto il colpo mortale al ragazzo.

Salvo poi scoprire dall’esito dell’autopsia che anche senza quel colpo Luca non avrebbe avuto scampo: troppe e troppo gravi le lesioni subite. Nessuno si sarebbe aspettato che quei due giovani fossero capaci di arrivare a tanto. Manuel era conosciuto come un bravo ragazzo; Marco, figlio di un docente, come un pr che organizza eventi, ben inserito nella Roma che conta. Tanto inserito che anche personaggi noti lo conoscono: l’ex Miss Italia Nadia Bengala, alla quale, l’anno scorso, Marco aveva trovato la location dove organizzare la sua festa di compleanno; Vladimir Luxuria, inserita nella sua mailing list: si invitavano a feste ed eventi; l’attrice Vittoria Schisano, che più volte aveva partecipato all’aperitivo organizzato da Marco Prato al Colle Oppio. E Flavia Vento, con cui il ragazzo ha avuto un flirt in passato. E che ora è sconvolta.

Flavia, come sta? «Male, sono sotto shock. Non riesco a dormire. Però non vorrei che ogni secondo saltasse fuori il mio nome, mi sembra fuori luogo, in fondo c’è di mezzo un ragazzo morto. E poi non voglio certo farmi pubblicità con questa terribile storia. In fondo con Marco ho avuto solo un flirt, per di più due anni fa».
Quanto tempo siete stati insieme?
«Ci siamo visti poche volte, cinque in tutto. Ci siamo dati qualche bacio, ma poi ho capito che era gay e la cosa è finita lì. Non ero innamorata di lui e non siamo mai stati fidanzati. Marco è un pr molto noto a Roma e siamo rimasti amici. Facevamo le passerelle insieme e lui mi dava dei consigli su come vestirmi».
Lo ha visto di recente?
«Nell’ultimo anno sarà successo un paio di volte: a settembre al mare a Sa- baudia e, l’ultima volta, un mese fa, quando siamo andati insieme alla prima di un film a Roma».
Le ha mai confidato di voler diventare una donna?
«No, non abbiamo mai parlato di queste cose, noi parlavamo di natura, di mare. Io amo gli animali e lui a volte mi accompagnava a portare a spasso i miei sette cani».
Che tipo di persona era con lei?
«Gentile, tranquilla, normale. Non ha mai dato segni di squilibrio e non mi sarei mai aspettata che potesse fare una cosa così orrenda. Spero che diano l’ergastolo a tutti e due, a lui e all’altro ragazzo».
Alla luce di quanto successo, le è venuto in mente che avrebbe potuto farle del male?
«Oddio, poteva fare del male a chiunque, non solo a me. Non voglio più parlare di questo personaggio. Basta». Vuole pensare al futuro?
«Sì, ho avuto anche un periodo di forte depressione tanto che sono ingrassata dopo la fine della storia con il mio ex fidanzato Emanuele. E adesso spero di trovare l’uomo dei miei sogni e di sposarmi».

Rispondi o Commenta