Lecce, cameriere tenta di cacciare mosche durante cerimonia di nozze e usa insetticida vicino buffet: le foto shock sul web

lecce-cameriere-tenta-di-cacciare-mosche-durante-cerimonia-di-nozze-e-usa-insetticida-vicino-buffet-le-foto-shock-sul-webSta lasciando senza parole davvero moltissime persone quello che, lo scorso 25 settembre è accaduto a Otranto, comune italiano della provincia di Lecce dove nel corso di un ricevimento di nozze è accaduto davvero l’incredibile. Il pranzo di nozze in questione è stato nello specifico rovinato dal comportamento ‘folle’ e ingiustificabile di un cameriere il quale, resosi conto della presenza di numerose e fastidiosissime mosche e insetti vari che ronzavano sui cibi ha pensato bene di porre fine alla questione ma non semplicemente limitandosi ad allontanare gli insetti ma utilizzando proprio un insetticida. Numerose sono nello specifico le fotografie che, nelle ultime ore sono state diffuse sul web e che stanno facendo particolarmente discutere, immagini queste nelle quali è possibile vedere il cameriere finito sotto accusa con un insetticida tra le mani mentre è intento a spruzzarlo proprio a ridosso dei tavoli. Lo ha spruzzato ovunque, anche sui piatti colmi di mozzarelle, prosciutto e tantissimi altri alimenti in bella mostra sulla tavola, senza pensare che le goccioline di tale prodotto sarebbero potute finire sui piatti e sul cibo che di li a poco, gli invitati al pranzo di nozze avrebbero poi consumato. Sulla delicata vicenda si è nello specifico espressa Giovanna D’Agata ovvero presidente dello “Sportello dei Diritti”, la quale ha nello specifico affermato “C’è poco da commentare questa volta, ma le foto che cortesemente ci sono state trasmesse la dicono tutta sulla scarsa sensibilità per la salute dei clienti che s’incontra troppo soventemente e che forse solo una pubblicità negativa potrà scoraggiare, così come ci siamo ripromessi, sperando che non ci siano più occasioni – ma è lecito dubitarne – per indicare gli esercizi ed i nomi dei responsabili”.

Le immagini sono state pubblicate da www.sportellodeidiritti.org, il quale ha deciso di non rendere pubblico nome e luogo in cui si è verificato lo spiacevole episodio precisando però che, a partire dalla prossima segnalazione verranno presi seri provvedimenti nei confronti dei responsabili. Sul sito web www.sportellodeidiritti.org è stato inoltre pubblicato un lungo post nel quale viene affermato “La soluzione più semplice e banale per il personale è quella di spruzzare, in dosi ampiamente visibili una gran quantità d’insetticida spray per scacciare via i fastidiosi insetti senza pensare minimamente che inevitabilmente, le microscopiche goccioline sarebbero ricadute sui cibi con conseguenze sulla salute dei commensali, adulti e bambini, che potevano essere nefaste”.

E poi ancora sul sito web sopra citato è possibile leggere “Tutto ciò pensando di essere inosservati, mentre c’è un fotografo che, poco lontano, col suo potente obiettivo, immortala i gesti dell’inserviente e poco dopo invia le fotografie allo Sportello dei Diritti evidenziando che non è la prima volta che gli capita di vedere scene del genere nel corso di ricevimento”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.