Lecce, in coma bambino di 10 anni investito da un’auto: tracce di droga nel sangue del conducente

Doveva essere una normalissima domenica come tante altre quella di ieri, 28 febbraio 2016, per un bambino di appena dieci anni di Trepuzzi, comune italiano di 14.757 abitanti della provincia di Lecce in Puglia, ed invece si è trasformato in un giorno da incubo non solo per il piccolo ma anche per i suoi cari. Ecco nello specifico quanto accaduto.

Il bambino, nella tarda mattinata di ieri e precisamente intorno alle ore 13,00 stava attraversando la strada nei pressi di un supermarket, il Penny, anche se non vi erano sulla strada delle strisce pedonali, quando all’improvviso una Mercedes CD 1 di colore blu, proveniente dalla direzione Squinzano a tutta velocità lo ha preso in pieno travolgendolo. Un impatto molto violento in seguito al quale, il trentanovenne che si trovava alla guida dell’automobile in evidente stato di choc per quanto accaduto, è immediatamente sceso dall’automobile per soccorrere il piccolo chiedendo anche aiuto ai passanti che si trovavano sulla strada al momento dell’incidente e che si sono immediatamente avvicinati al piccolo così come i genitori che hanno assistito alla tragica scena. Il trentanovenne alla guida dell’automobile, secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, resosi conto della presenza del piccolo sulla strada sembrerebbe aver fatto il possibile per evitare il terribile impatto ma per sfortuna non è riuscito in tempo ad evitare il piccolo che è stato urtato con violenza dall’automobile e scaraventato sul manto stradale.

Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi ma a fornire il primo intervento, in attesa che proprio tali soccorsi arrivassero, è stato nello specifico un carabiniere del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina il quale ha eseguito alcune manovre di primo intervento cercando di mantenere il più possibile il piccolo in vita. In seguito all’arrivo del 118 e degli operatori il bambino è stato trasferito, con codice rosso, presso l’Ospedale di Lecce “Vito Fazzi” dove adesso si trova ricoverato in coma e le sue condizioni di salute, secondo alcune indiscrezioni, sembrano essere gravi.

L’uomo di 39 anni alla guida della Mercedes CD 1 che ha urtato violentemente il bambino è stato iscritto nel registro degli indagati ed in seguito ad alcuni esami alcolemici e tossicologici è risultato positivo ad uno di questi esami in quanto, nel sangue, sono state trovate tracce di droga. Nello specifico nel sangue dell’uomo sono state riscontrate tracce di cocaina ed è stato denunciato per guida sotto effetti di sostanze stupefacenti ed inoltre gli è stata anche ritirata la patente in attesa di conoscere quello che sarà il destino del piccolo di soli dieci anni.

I carabinieri del Norm di Campi Salentina si trovano adesso al lavoro effettuando indagini nella speranza di poter ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente ed intanto, l’intera comunità sta pregando affinché il piccolo possa presto riprendersi e tornare a casa con i suoi genitori pensando così, alla giornata di ieri, solamente come ad un brutto incubo che però fortunatamente è riuscito a superare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.