Partorisce in strada, gli amici salvano il neonato: ricoverata in ospedale non riconosce il bimbo

0

Esce da casa per trascorrere il sabato sera con gli amici e partorisce un bimbo in strada. È accaduto sabato notte a Porto Cesareo, protagonista una ragazza di 19 anni leccese, ricoverata ora insieme al piccolo all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. La giovane era uscita insieme a tre amici, una ragazza e due ragazzi. I quattro, dopo aver girato per i locali della movida leccese, hanno deciso di recarsi a Porto Cesareo per svagarsi fino a notte fonda. Ad un certo punto, in prossimità di un lido balneare, la 19enne ha chiesto di scendere dall’auto per un bisogno fisiologico e l’amica, una minore di 17 anni, l’ha accompagnata aspettando a qualche metro di distanza. Dopo alcuni minuti la 17enne ha udito dei vagiti, si è avvicinata e ha trovato sgomenta la giovane accovacciata sporca di sangue e vicino a lei il piccolo appena nato.

Ha lasciato il nosocomio la ragazza 19enne che la notte scorsa ha partorito per strada, a Porto Cesareo (Lecce), partorendo in strada davanti agli occhi increduli dei suoi amici con i quali aveva passato la serata. La ragazza ha firmato le dimissioni dall’ospedale dove era stata ricoverata insieme al neoanato.

La madre ha abbandonato il bimbo in cura ai medici, dicendo di non volerlo riconoscere. Il bimbo, del peso di 3,150 chilogrammi, è degente nell’unità di terapia intensiva neonatale dell’ospedale salentino. Per il momento il suo stato di salute è buono. La mamma, come prevede la legge ha dieci giorni di tempo per cambiare idea e riprendersi il bambino, dopodiché il Tribunale per i minorenni avvierà la procedura per l’adottabilità.

Rispondi o Commenta