Legge di Stabilità 2017, 2 miliardi in più alla sanità: Beatrice Lorenzin felice “Nessun taglio e nuove 7 mila assunzioni”

legge-di-stabilita-2017-2-miliardi-in-piu-alla-sanita-beatrice-lorenzin-felice-nessun-taglio-e-nuove-7-mila-assunzioniSono trascorsi davvero pochi giorni da quando, esattamente nel pomeriggio di sabato 15 ottobre 2016, il Consiglio dei Ministri ha approvato la legge di stabilità 2017 che tra le tante novità prevede anche  l’aumento di 2 miliardi per la Sanità. Una notizia questa che ha reso felici davvero moltissime persone, tra queste anche il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin la quale, nel corso di una recente intervista concessa al Messaggero ha affrontato con entusiasmo l’argomento precisando che, se al contrario in molti si aspettavano che vi fossero stati dei tagli ecco che  il fondo per la sanità è stato aumentato di 2 miliardi passando dunque da 111 a 113 miliardi e tale aumento porta con se numerose novità. Beatrice Lorenzin ha nello specifico dichiarato, nel corso dell’intervista “Abbiamo dovuto trovare le coperture, è stato un lavoro di giorni. Ma erano due anni che lavoravamo sugli obiettivi del patto per la salute che Renzi, io e tutto il governo consideriamo cruciali”, specificando poi ancora una volta che, l’approvazione della legge di stabilità 2017 consente che non venga fatto alcun taglio.

 Ma la Lorenzin ha poi proseguito l’intervista in questione sottolineando che “Al pari degli 800 milioni dell’anno scorso vincolati ai Livelli essenziali di assistenza (Lea) e al nomenclatore delle protesi, 1 miliardo quest’anno è vincolato a obiettivi di salute rispetto a due grandi sfide: l’invecchiamento della popolazione e i nuovi farmaci” ed inoltre ha voluto anche esprimersi su tale aumento spiegando in che modo verranno spesi tali soldi e quindi in che modo verranno investite queste risorse sottolineando che ben 500 milioni verranno nello specifico investiti “per gli oncologici fuori tetto della spesa farmaceutica e a regime, non una tantum” mentre invece altri 500 per quelli a regime sulla epatite C. Ancora un altro tema trattato dalla Lorenzin nel corso dell’intervista concessa al Messaggero riguarda appunto i tanto discussi vaccini per i quali, il ministro ha specificato che verranno subito messi a disposizione più di 100 milioni mentre invece, nel secondo anno i soldi a disposizione per i vaccini saranno ben 186 milioni.

 E a proposito della vaccinazione e della sua importanza il ministro ha dichiarato “Sono molto contenta che Renzi abbia fatto sua questa battaglia di civiltà e salute pubblica per la vaccinazione dei nostri figli. Pensiamo ai bambini che muoiono di pertosse o morbillo ancora oggi, o alle persone a rischio che potrebbero essere al sicuro con un semplice vaccino antinfluenzale”.  Ma non è mancato nemmeno il pensiero alle nuove assunzioni specificando che in questo settore verranno investiti 300 milioni di cui subito ne verranno spesi ben 150 non solo per le assunzioni ma anche per le stabilizzazioni dei precari- E tornando alle assunzioni il ministro ha specificato che saranno settemila così suddivise ovvero “4mila infermieri, anche di più, e circa 3mila medici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.