Londra, poliziotto gay scomparso e ritrovato morto e fatto a pezzi: arrestato un assistente sociale italiano

Londra, poliziotto gay scomparso e ritrovato morto e fatto a pezzi arrestato un assistente sociale italiano

Svolta nel caso relativo all’omicidio di Gordon Semple, un poliziotto a Londra. Nelle ultime ore è stato arrestato un assistente sociale di origine italiane di nome Stefano Brizzi per aver ucciso l’agente scomparso circa una decina di giorni fa ed il cui corpo venne ritrovato in avanzato stato di decomposizione lo scorso martedì nel quartiere londinese di Southwork, ovvero lo stesso quartiere in cui risiede l’assistente sociale. La notizia è stata dato dal Comandante Alison Newcomb il quale ha riferito: ”Un uomo arrestato per sospetto omicidio rimane in nostra custodia e sarà interrogato dai detective della Homicide and Major Crime Command.

E’ ovviamente uno sviluppo significativo di cui abbiamo informato la famiglia e i colleghi di Gordon, la cui scomparsa è stata denunciata il 1° aprile. Abbiamo lavorato duramente per trovarlo”. Il poliziotto che tra l’altro era omosessuale dichiarato era scomparso lo scorso 1 aprile poco dopo aver lasciato lo Shangri ovvero un hotel a cinque stelle nel grattacielo Shard accanto al London Bridge ed il suo corpo venne ritrovato come già anticipato lo scorso martedì in un appartamento sito a pochi metri di distanza dall’abitazione dell’assistente sociale. su Facebook era stata aperta una pagina per contribuire a trovare Semple seguita da quasi 2.000 persone.

 Gli investigatori che dapprima si sono occupati della sua scomparsa adesso indagano sulle cause della sua morte e soprattutto sul killer che ha ucciso il poliziotto. Da quanto è emerso il poliziotto al momento della scomparsa si trovava in servizio e dunque gli investigatori temono che fosse rimasto vittima di un crimine prima di rientrare a casa del suo partner Gary Meeks a Greenhithe nel Kent. A denunciare la scomparsa di Sample era stato il suo compagno, Gary Meeks, dopo che il poliziotto non era tornato a casa, lo scorso primo aprile.Una telecamera a circuito chiuso lo aveva ripreso lo stesso giorno proprio nella zona di Southwork dopo una sosta all’hotel Shangri-La, all’interno dello Shard, uno dei nuovi grattacieli di Londra.

L’uomo è stato ritrovato fatto a pezzi, e per questo motivo la polizia ha fatto sapere che a causa delle condizioni dei resti umani ci vorrà del tempo affinché si possa stabilire che cosa ha causato la morte dell’uomo e per poter identificare definitivamente il corpo. “Siamo stati chiamati da un cittadino a un indirizzo sulla Peabody Estate in Southwark Street, SE1. A questo indirizzo è stato arrestato un uomo e abbiamo scoperto dei resti umani. Ci vorrà del tempo per completare il lavoro ma si tratta di una ricerca di vitale importanza per le prove. In questo momento i miei pensieri vanno alla famiglia e agli amici di Gordon” , ha aggiunto il Comandante. L’uomo adesso è accusato di omicidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.