Macerata, trentenne sorpresa a rubare si mostra sorridente davanti ai fotografi: arrivata la condanna

Macerata, trentenne sorpresa a rubare si mostra sorridente davanti ai fotografi arrivata la condannaE’ stata condannata a sedici mesi di reclusione oltre ad un risarcimento danni pari a seicento euro la giovane Dalida Radosavljevic, una ragazza di soli 30 anni che proprio nel giorno di Pasqua è stata sorpresa a rubare all’interno dell’appartamento di un’anziana donna approfittando della sua assenza.

Dalida Radosavljevic nello specifico, con la propria piccola di pochi mesi tra le braccia, si era introdotta all’interno dell’appartamento mettendo tutto a soqquadro e riuscendo, alla fine di tutto, a sottrarre dall’abitazione 200 euro in contanti ma anche alcuni oggetti preziosi.

Per fortuna però i vicini di casa dell’anziana donna derubata hanno deciso di intervenire e hanno lanciato l’allarme avvertendo i militari del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Macerata i quali, grazie al tempestivo intervento, sono riusciti a fermare la ragazza.

L’incredibile è che proprio in seguito all’arresto la trentenne, con molta naturalezza, ha confessato che quel giorno non sapeva se andare a rubare oppure andare a chiedere l’elemosina ma alla fine ha deciso di optare per la prima opzione ovvero andare a rubare ed inoltre, proprio il giorno successivo all’arresto si era mostrata sorridente davanti ai fotografi, quasi in posa per i flash. Di recente la ragazza è stata anche condannata a scontare tre anni e tre mesi per un altro furto commesso circa quattro anni fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.