Magliolo, appuntato dei carabiniere scompare da casa due bugie prima di sparire nel nulla

0

1791857_1475916899-k6rc-u10901057047402pwc-1024x576lastampa-itMagliolo. Proseguono le ricerche di Luca Catania, 46 anni, carabiniere in servizio a Finale Ligure, del quale non si hanno più sue notizie dalle 8,30 di ieri mattina, quando è uscito a piedi di casa conindosso jeans, un giubbotto marrone scuro ed un paio di scarpe Adidas blu e nere.

Magliolo. Agg h. 12.00: Le ricerche di Luca Cataniastanno proseguendo senza sosta e vedono impegnate un centinaio di persone tra le squadre dei vigili del fuoco e le loro tre unità cinofile (i border collie Camilla, Canada e Zimmer), i carabinieri e tutti i volontari che si sono precipitati ad aiutare.

Al momento ancora nessuna traccia dell’uomo.

L’uomo sarebbe uscito a piedi, pertanto le ricerche sono concentrate per ora nella zona di Magliolo: da un po’ di tempo non andava più in Comune, ma a detta dei famigliari non ci sarebbe stato alcun problema particolare tale da farlo allontanare da casa. “Se qualcuno lo avesse notato vi prego di segnalarlo. Aiutatemi a trovarlo“.

Mistero in Liguria sulla sparizione improvvisa di un militare dell’arma di cui non si hanno più notizie da venerdì mattina. A denunciarne la scomparsa è stata la moglie non vedendolo più tornare a casa dopo quello che credeva essere un allontanamento per questioni di servizio. L’uomo, il 46enne Luca Catania, infatti è stato visto per l’ultima volta quando è uscito dalla sua abitazione di Magliolo, in provincia di Savona, venerdì mattina intorno alle 8,30. Poi di lui si sono perse le tracce. A destare ancora più preoccupazione il fatto che l’uomo avesse raccontato due bugie prima di allontanarsi.

Salutando la moglie infatti aveva giustificato il fatto di non aver indossato la divisa con un presunto servizio in borghese in realtà inesistente. Il 46enne però al lavoro non ci è proprio andato quel giorno così come ben sapevano i colleghi di Finale Ligure dove prestava servizio. Anche a loro però Luca Catania avrebbe detto una bugia motivando l’assenza con un presunto malessere. Come accertato successivamente, il militare ha lasciato a casa anche portafoglio e telefonino, ma ha portato con sé la pistola di ordinanza.

Una circostanza che ha allarmato i familiari e la compagna che ha deciso di presentare una denuncia. “Non abbiamo più notizie di mio marito. E’ uscito da casa alle 8,30. Se qualcuno lo nota ci avverta” ha scritto la donna su facebook. Le ricerche sono scattate subito dopo concentrandosi soprattutto nei boschi di Magliolo. Per trovarlo sono state mobilitate un centinaio di persone tra volontari e militari e tre unità cinofile dei carabinieri. Colleghi e familiari però escludono che Luca non stesse bene e che avesse motivi per sparire: “È  una persona equilibrata che adora moglie, figlio e lavoro”.

Rispondi o Commenta