Maltempo, il ciclone Golia fa 7 vittime in tutta Italia: ritrovato il corpo del pescatore disperso sabato

Il maltempo continua a preoccupare la Protezione civile che ha lanciato ancora per la giornata di oggi l’allerta meteo su tante regioni italiane. Il bilancio del maltempo che ha colpito l’Italia negli ultimi tre giorni è piuttosto grave, si parla di 7 persone morte, di cui 5 morte nel fine settimane tra sabato e domenica e due nella giornata di ieri ovvero una donna della provincia di Cuneo uccisa purtroppo da un blocco di neve caduto da un tetto ed un pescatore di 49 anni, disperso e poi ritrovato annegato all’Isola d’Elba.

Si chiamava Nadia Orso la donna deceduta in provincia di Cuneo e nello specifico a Roccasparvera, la quale sembra essere morta in seguito alla frattura del cranio causata dalla caduta di una lastra di ghiaccio, tegole e parte di una canna fumaria; Nadia, operatrice presso una casa di riposo del luogo aveva appena finito di lavorare e stava per tornare a casa, quando purtroppo sul suo tragitto ha incontrato la morte.

Gli operatori giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatare la morte della donna, nonostante abbiano tentato di rianimarla per diversi minuti.Il pescatore deceduto, invece, era un cittadino di nazionalità tunisina, risultato in un primo momento scomparso e poi ritrovato all’Isola d’Elba; il corpo del pescatore tunisino è stato ritrovato sotto il peschereccio ormeggiato a Porto Ferraio dove lavorava. Il maltempo si è abbattuto per lo più nelle regioni del centro sud, con piogge e tratti torrenziali e vento molto forte che ha causato la caduta di molti alberi ed ancora molti torrenti sono esondati provocando parecchi disagi ed incidenti.La Calabria sembra essere una delle regioni più colpite dal maltempo e proprio nella giornata di ieri la Protezione civile,i tecnici regionali e di Calabria Verde hanno effettuato dei sopralluoghi per verificare i danni provocati falle fortissime raffiche di vento soffiate ieri sulla regione, con punte di 135 km orari.

In molte città, tra le quali Cosenza, Rende e Reggio Calabria, molto colpite dal maltempo, le scuole rimarranno chiuse a causa di alcuni danni provocati dal forte vento che ha causato la caduta di alcuni tetti. Ed ancora a Castel Madama,in provincia di Roma, una donna insieme alle due figlie di 7 e 14 anni sono state tratte in salvo dai vigili del fuoco dopo essersi rifugiati sul tetto dell’auto rimasta bloccata vicino ad un torrente.Anche il Piemonte è una delle regioni più colpite dal maltempo, a causa di una bufera di neve che si è abbattuta sulla regione e sopratutto nel Cuneese creando parecchi disagi soprattutto alla viabilità. Molti alberi sono stati spezzati dal vento ed anche dal peso della neve e le auto inevitabilmente sono finite fuori strada soprattutto nelle zone di Salluzzo e Bra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.