Maltempo in Italia, la protezione civile lancia l’allarme: forti piogge e neve sotto i mille metri osservata speciale la puglia

Maltempo, la protezione civile lancia l'allarme soprattutto su Puglia forti piogge e neve sotto i mille metri

Allarme maltempo a partire dalla giornata di ieri, lanciata dalla Protezione civile che persisterà per tutta la giornata di domani. Dalla giornata di ieri è arrivata su gran parte dell’Italia una perturbazione che ha portato piogge e maltempo su diverse zone della penisola.

Allarme rossa per rischio idrogeologico sul Salento per la giornata di oggi, e per le successive ore, è questo sostanzialmente quanto emerso da un bollettino diramato in serata dalla Protezione civile della Puglia, sulla base di un avviso del Centro funzionale decentrato.Per lo più l’allerta rossa riguarda il Basso Ofanto, la Puglia centrale adriatica, la Puglia centrale bradanica, i Bacini del Lato e Lenne ed il Salento. Allerta arancione anche su Gargsno, Tavoliere, Subappenino Duano e Basso Fortore. La Protezione civile sta monitorando la situazione a Brindisi e nello specifico le operazioni di monitoraggio sono condotte dall’Ingegnere Giuseppe Augusto, che già nel pomeriggio di ieri aveva diramato un’allerta meteo. Purtroppo sembra che tra le regioni più interessate dal maltempo ci sia proprio la Puglia, dove sono attesi precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale , sulla Puglia centro meridionale con quantitativi cumulati elevati e precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale su Puglia garganica.

La Protezione civile ha anche allarmato gli agenti di polizia municipale, dove il comandante Teodoro Nigro attraverso un comunicato stampa ha annunciato che nelle ore notturne il gruppo di reperibilità sarà in grado di intervenire con quattro pattuglie, mentre nella giornata di lunedì saranno almeno sei le pattuglie pronte ad intervenire in caso di criticità. Massima allerta anche per gli automobilisti che dovranno adottare massima prudenza nel momento in cui si metteranno alla guida. Inoltre, la Protezione civile ha disposto alcune norme da seguire per evitare di incorrere in qualche rischio, come ad esempio non sostare in locali seminterrati, prestare attenzione nell’attraversamento di sottovia e sottopassi, prestare attenzione alla guida di autoveicoli, moderare la velocità onde evitare sbandamenti, evitare le zone esposte a forte vento, non sostare lungo viali alberati per la possibile rottura di rami.

“Una perturbazione atlantica ha raggiunto l’Italia nord-occidentale seguita da una massa d’aria fredda che affluirà sul Mediterraneo occidentale con forti venti di maestrale”, spiegano inoltre gli esperti. “L’aria fredda contribuirà allo sviluppo di una circolazione ciclonica chiusa che nelle ore centrali di domenica avrà centro nei pressi della Corsica e sarà in grado di influire sul tempo di tutta l’Italia il Paese per almeno un paio di giorni”, hanno aggiunto gli esperti i quali prevedono anche la caduta di neve al di sotto dei mille metri sulle Alpi occidentali. Il maltempo, però non interesserà soltanto la Puglia ma anche altre regioni, e per questo motivo la Protezione civile ha disposto la criticità arancione per l’Emilia Romagna, le Marche, la Campania e la Calabria tirrenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.