Marano di Napoli, agguato in un’officina: sparatoria in pieno giorno, padre e figlio sono morti

Marano di Napoli, agguato in un'officina sparatoria in pieno giorno, padre e figlio sono mortiSono stati momenti di forte panico quelli vissuti nella mattina di oggi, sabato 7 maggio 2016, in via Unione sovietica ovvero nella città di Marano di Napoli dove un giovane uomo e il padre sono stati colpiti da alcuni colpi d’arma da fuoco.

La sparatoria in questione ha avuto luogo nei pressi del mercato ortofrutticolo davanti all’officina di via Unione Sovietica quando all’improvviso due sicari sono arrivati a bordo dello scooter e uno dei due è entrato all’interno dell’officina dove vi erano padre e figlio ovvero Giuseppe e Fabio Esposito, e ha sparato.

Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni e quanto raccontato da alcuni residenti sembrerebbe che in realtà il padre abbia tentato di difendere il figlio dai sicari venendo colpito per prima dagli spari e al momento non sembrerebbero chiari quelli che sono i motivi di ciò che è accaduto nella mattinata di oggi.

Giuseppe e Fabio Esposito, entrambi incensurati e titolari dell’officina sono morti, e nello specifico il primo a perdere la vita è stato proprio il 30enne Fabio Esposito mentre invece il padre, il 57enne Giuseppe Esposito è stato trasferito in ospedale dove invano i medici hanno provato a salvargli la vita, ma purtroppo ogni tentativo è stato inutile e l’uomo è morto poco dopo. All’interno dell’officina, al momento dell’agguato, vi era anche una terza persona che però fortunatamente è rimasta illesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.