Marassi, giovane donna muore nella sala d’attesa dell’ambulatorio: aspettava di mostrare le analisi ai medici

Incredibile quanto accaduto a Marassi in provincia di Genova e nello specifico nell’ospedale della città, dove una giovane donna è morta in ambulatorio prima ancora che potesse essere vista dai medici. Da quanto emerso la vittima, come già anticipato, una giovane donna di 37 anni da qualche tempo soffriva di una grave patologia cardiaca e sembra che proprio questa sia stata la causa della sua morte. La donna sembra si sia recata in ambulatorio proprio nella giornata di ieri per mostrare al medico delle analisi alle quali la stessa si era sottoposto nei giorni scorsi; si era adagiata su una sedia in sala d’attesa ma purtroppo mentre era in attesa di parlare con i medici la donna ha avuto un malore che l’ha stroncata.

Intervenuti immediatamente i medici e gli operatori che l’hanno soccorsa, ma purtroppo per la donna non c’è stato nulla da fare perchè la 37enne è morta sul colpo, il suo cuore non ha retto ed ha ceduto.I sanitari avrebbero provato per diverso tempo a rianimare la 37 enne ma senza riuscirci. Molto probabilmente la donna è stata colpita da un malore fulmineo, molto probabilmente un infarto. Sotto shock il padre della vittima che l’aveva accompagnata in ospedale, ma mentre lui tentava di parcheggiare l’auto la donna era entrata in ospedale e subito dopo ha avuto il malore che ha causato la sua morte;una volta entrato il padre ha trovato una scena davvero incredibile, ovvero la figlia morta sul pavimento della sala d’attesa dell’ospedale.

Tutti i presenti, pazienti, operatori sanitari e medici sono rimasti davvero scioccati davanti a quella scena. Sul posto sono intervenute anche due volanti della polizia e subito sono partite le indagini per cercare di stabilire eventuali responsabilità da parte dei medici di turno. Della vicenda è stata informata la Procura e il magistrato di turno ha disposto il sequestro della salma e l’autopsia, per chiarire le cause del decesso.La donna, come anticipato, si era recata dal medico per mostrare le analisi, come abbiamo già anticipato, e per curare una febbre che da qualche giorno la tormentava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.