Mattarella e Ministro Lorenzin,conferita mediaglia d’oro alla memoria per la psichiatra Paola Labriola uccisa da un paziente

0

mattarella-e-ministro-lorenzinconferita-mediaglia-dro-alla-memoria-per-la-psichiatra-paola-labriola-uccisa-da-un-pazienteConferita a Paola Labriola, la psichiatra di Bari uccisa con oltre 50 coltellate da un paziente in ambulatorio, la medaglia d’oro al merito della sanità pubblica. Il riconoscimento, di rilevante importanza,è stato consegnato direttamente dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal Ministro per la Salute, Beatrice Lorenzin; si è tratta come già anticipato di un premio piuttosto importante riconosciuto alla psichiatra per il grande spirito di sacrificio e per il suo essere votata alla cura del paziente ed ai valori della professioni. A ritirare il riconoscimento in memoria della psichiatra barese, uccisa nel 2013 da un paziente, mentre era al lavoro, sono stati il marito e figli.  Ha commentato il conferimento della medaglia d’oro alla psichiatra anche il Presidente dell’ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Bari, Filippo Anelli, il quale ha dichiarato che in un’epoca di iperspecializzazione e di burocratizzazione del loro lavoro, il dramma di Paola, ci ricorda che l’essere medico non può prescindere da una profonda dimensione umana e dal generoso incontro con l’altro.

Alla sua memoria, come martire della professione medica, l’Omceo ha inoltre conferito il ‘Premio per la buona medicina 2013’e ha intitolato una delle aule della sede di via Capruzzi. L’Ordine ha infine proposto che il nuovo ponte dell’asse Nord-Sud di Bari fosse dedicato a Paola Labriola in omaggio allo spirito di sacrificio, alla dedizione, alla passione con cui si svolge il proprio lavoro.In totale nella giornata di ieri sono state consegnate ben dieci medaglie d’oro e diciassette d’argento al merito della sanità pubblica, indirizzate a professionisti della salute, esponenti del mondo accademico, corpi dello stato, associazioni ma anche semplici cittadini distintisi nell’ambito della sanità. Oltre alla psichiatra, ad essere premiati con la medaglia d’oro sono stati anche il Corpo nazionale dei vigili del fuoco, l’organizzazione Emergency, ma anche la dottoressa Eleonora Cantamessa, ginecologa bergamasca ucciso da un’auto di un connazionale di un indiano al quale stava prestando soccorso,alla quale è andata una medaglia alla memoria.

Sono stati premiati anche cittadini che si sono distinti come Domenico Sorza, ovvero un collaboratore del comune di Barletta il quale ha contribuito alla realizzazione del progetto Scuole sicure ha ha fatto si che all’interno degli istituti scolastici venissero installati dei defibrillatori. Medaglia d’argento, invece, per il direttore generale dell’azienda sanitaria provinciale di Palermo, ovvero Antonino Candela, che è stato autore di varie denunce alla Procura contro attività di corruzione, con rischio della sua incolumità della persona. Ed ancora premiati Loreto Buccola, luogotenente in servizio presso i Nas di Torino, Guido Damiani medico chirurgo specializzato n ginecologia, Paola Grammatico, direttore dell’Unità Operativa Complessa del Laboratorio di Genetica Medica dell’Università La Sapienza di Roma-Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini, Edoardo Stoppa,conduttore televisivo definito fratello degli animali, Antonio Ventre, protagonista nel campo della sanità pubbica.

Rispondi o Commenta