Matteo Salvini insulta la Boldrini paragonandola ad una bambola gonfiabile: Ma la sinistra accusa il leghista di legittimare la violenza sulle donne

0

Matteo Salvini insulta la Presidente della Camera Boldrini paragonandola ad una bambola gonfiabile indignazione da parte del mondo politico

Hanno fatto parecchio parlare le dichiarazioni rilasciate dal segretario della Lega Nord Matteo Salvini, il quale durante un comizio avvenuto venerdì sera a Soncino, in provincia di Cremona, ha paragonato una bambola gonfiabile alla presidente della Camera, Boldrini. ” C’è una cosa della Boldrini qui sul palco. 

Non so se l’hanno già esibita”,  e questo quanto dichiarato da Matteo Salvini non appena è arrivata sul palco una bambola gonfiabile,  il tutto ripreso da un sostenitore il quale hai finito per postare il video sul web.  La frase inevitabilmente ha destato parecchie  polemiche,  e quasi immediatamente è arrivato il commento della presidente della Camera Laura Boldrini, la quale ha replicato al paragone sui social dichiarando:” Le donne non sono bambole e la lotta politica si fa con gli argomenti per chi ne ha non con le offese. Lascio a voi ogni  commento”. Al fianco della presidente della Camera Laura Boldrini si è schierato gran parte del mondo politico,  primo tra tutti la vicepresidente Pd del Senato Valeria Fedeli che durante un comizio ha definito il linguaggio di Salvini sessista,  violento e volgare,  ed ancora aggiunto che il segretario della Lega Nord paragonando la bambola gonfiabile alla presidente della Camera Laura Boldrini ha veramente raggiunto il  massimo dell’ indecenza.

La stessa ancora ha aggiunto che Salvini non perdo di certo occasione per esprimere la sua volgarità ed insulti anche se proprio nell’ultimo comizio sembra abbia raggiunto ogni limite di decenza. “Le parole del leader Leghista, pronunciate con modalità che denotano assenza di argomenti, sono lesive della dignità non solo della presidente Boldrini, ma delle istituzioni e di tutte le donne”,  ha concluso Valeria fedeli. Come prevedibile è anche arrivata la controreplica di Salvini il quale ha dichiarato di non voler chiedere assolutamente scusa la Boldrini,  piuttosto ha rincarato la dose sostenendo che dovrebbe essere lei a chiedere scusa agli italiani perché la prima razzista nei confronti degli italiani stessi.

“In un’Italia che chiede il 70 per cento di tasse a chi produce, dove sbarcano 1.500 clandestini al giorno, il problema è Salvini e una bambola? La Boldrini è indegna come politico e come Presidente della Camera, e se si dimette domani fa solo un piacere al Paese. Io non distinguo gli esseri umani né i politici fra uomini e donne, distinguo le persone per bene e le persone per male. Persone che fanno il loro lavoro e persone che non lo fanno. La Boldrini è donna, potrebbe essere uomo, potrebbe essere Superman o l’Uomo Ragno, non è in grado di gestire la Camera e come politico non rappresenta gli Italiani”, ha concluso.  In difesa di Laura Boldrini anche il  Ministro boschi che parla di una squallida esibizione di sessismo,  ed ancora il Ministro Madia  che ha attaccato Matteo Salvini sostenendo che lo stesso abbia nemmeno serranda di una bambola gonfiabile.

Rispondi o Commenta