Matteo Salvini, sit-in nella piazza di San Carlo Canavese il paese della Fornero: “Chieda scusa per la sua legge”

Sit-in di Matteo Salvini il leader del Carroccio, annunciato già da giorni, in piazza Cantù a San Carlo Canavese,ovvero il paese dell’ex ministro del Lavoro Elsa Fornero. Matteo Salvini ha organizzato questo sit-in di protesta contro la contestata riforma delle pensioni firmata dalla docente universitaria torinese quando era nel governo Monti; insieme a Matteo Salvini erano presenti altri 100 sostenitori e manifestanti che hanno portato avanti la loro protesta anche sotto la pioggia. Il leader del Carroccio è arrivato nel paese della Fornero intorno alle ore 12.45, atterrato circa un’ora prima a Malpensa proveniente da Israele dove aveva trascorsi gli ultimi giorni.

Una volta giunto in piazza, con addosso una felpa blu con la scritta”Stop Fornero” e subito ha cominciato ad arringare la folla urlando: “Tenere le persone al lavoro fino a 67 anni è un crimine. Alla Fornero porto un mazzo di margherite ma lei deve chiedere scusa: sbagliare è umano, scusarsi è sintomo di intelligenza. In realtà se incontrasse una delle persone cha ha rovinato dovrebbe scappare a gambe levate. Possiamo dirlo? È una legge del c…o. Si chiamava legge Fornero, ora è a tutti gli effetti la legge Renzi-Fornero perché il fenomeno è lì da due anni e non ha rimediato. Il signor Renzi è veramente squallido.

Indagini, sbarchi, arresti, non so cosa debba succedere, forse lo sbarco dei marziani o i caschi blu dell’Onu perché molli la poltrona. Ed ancora Matteo Salvini parla della Legge sostenendo che da due anni si chiama Legge Renzi-Fornero perchè quello che lui definisce “fenomeno” da due anni si sta occupando di tutto tranne che di lavoro, pensioni ed esodati.

” C’è Maria Elena (Boschi, ndr) che passa le sue giornate al telefono. Caro ministro Boschi mettici una buona parola per abolire la legge Fornero. Se viene cancellata offro un tè caldo e porto un mazzo di margherite alla signora Fornero. Ma paga lei…”, ha dichiarato ancora il leader del Carroccio. Il sit-in è avvenuto all’indomani dello scandalo che ha coinvolto la Ministra dello sviluppo Federica Guidi, scoppiato lo scorso giovedì e che ha portato alle dimissioni della stessa Ministra.Il leader del Carroccio Matteo Salvini non ha perso occasione per parlare dello scandalo dichiarando: “La Lega è disponibile a mettersi a un tavolo tra cinque minuti con i 5 Stelle, Forza Italia e con chi ci sta, per scrivere una mozione di sfiducia e mettere Renzi davanti alle sue responsabilità. E si torna a votare.Centrodestra unito? A Torino, Roma, Bologna e in tutte le città dove abbiamo candidati forti noi ci speriamo sempre”. Ed ancora Salvini rivolgendosi alla folla aggiunge: «Tra inchieste, dimissioni, arresti, indagini, bugie, disoccupazione che cresce e immigrazione che raddoppia qua c’è un presidente del Consiglio che non dovrebbe più rimanere incollato alla poltrona. Oltretutto, detto oggi dal paese della Fornero dopo due anni di nulla sul tema giovani, lavoro e pensioni…» .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.