Meningite, torna l’incubo in Toscana è il 23esimo caso registrato da gennaio: 19enne ricoverata in gravi condizioni

Meningite, altro caso registrato in Toscana è il 23esimo 19enne ricoverata in gravi condizioni

Ennesimo caso di meningite in Italia e nello specifico in Toscana, dove nei giorni scorsi una giovanissima ragazza di 19 anni è stata ricoverata presso l’Ospedale fiorentino di Careggi perchè affetta appunto da meningite. Secondo quanto riferito dall’Asl la giovane è risultata affetta da sepsi da meningococco anche se la tipologia non sembra essere stata ancora definita e per questo i medici dell’ospedale dove la giovane risulta ricoverata stanno lavorando per definire appunto il ceppo.

L’Asl ha immediatamente attivato le procedure per la profilassi e per la copertura antibiotica dei familiari e delle persone che negli ultimi giorni sono venuti a contatto con la giovane affetta da meningite.Nello specifico l’Asl ha fatto sapere che la giovane la sera dello scorso 30 aprile è stata presso la discoteca Otel di Firenze e dunque sono stati disposti gli interventi di profilassi per tutti coloro i quali erano presenti quella sera in questa discoteca dalle ore 23 circa fino alle ore 2.15 del primo maggio. Da qui la raccomandazione della Asl di sottoporsi a profilassi, “solo ed esclusivamente per chi si trovava nella discoteca in quelle date e in quell’orario”.

La profilassi, ricorda la Asl, dovrà essere eseguita anche se è già stata effettuata la vaccinazione antimeningococcica.Tutti i residenti nella città di Firenze, per sottoporsi alla profilassi antibiotica dovranno rivolgersi all’UFC Igiene e Sanita’ Pubblica Setting Firenze, via di San Salvi 12 – Firenze Tel. 055- 6933753 / 765 / 555 dalle ore 08.30 alle ore 15.30 dal lunedì al venerdì o all’indirizzo mail malattieinfettive.firenze@asf.toscana.it. Per quanto riguarda i residenti di Bagno a Ripoli, Barberino Val d’ Elsa, Figline Incisa Valdarno, Greve in Chianti, Impruneta, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’ Arno, Rufina, S.Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa, questi dovranno rivolgesi all’Ufc Igiene e Sanita’ Pubblica Setting Sud est, via Poggio della Pieve, 2 Bagno a Ripoli: tel. 055-6534439 dalle ore 08.30 alle ore 13.30 dal lunedì al venerdì o all’indirizzo mail malattieinfettive.sudest@asf.toscana.it. Infine i residenti dei comuni di Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Vaglia UFC Igiene e Sanita’ Pubblica Setting Nord Ovest, via Righi n. 8, Sesto Fiorentino Tel: 055-6930346 dalle ore 08.30 alle ore 13.30 dal lunedì al venerdì o all’indirizzo mailmalattieinfettive.nordovest@asf.toscana.it.

La ragazza non era stata vaccinata contro la meningite e da qui parte l’appello dei medici i quali invitano alla vaccinazione, soprattutto i residenti nella regione Toscana, che purtroppo ormai da parecchio tempo è protagonista di un’anomala diffusione della meningite ad andamento atipico. Nessuno infatti riesce a spiegare il motivo di questa diffusione a macchia d’olio nella regione Toscana, dove dall’inizio del 2016 sono stati registrati esattamente 23 casi, di cui 17 di ceppo C.Proprio al riguardo dell’importanza della vaccinazione è intervenuto il direttore della struttura operativa di malattie infettive dell’Azienda Usl Centro Toscana, Francesco Mazzotta il quale ha dichiarato: «l’obiettivo è quello di arrivare alla maggior percentuale di copertura, non inferiore al 70%-80%, che offre un buon antidoto contro il diffondersi della meningite».

Da febbraio la Regione ha avviato una campagna vaccinale intensiva rivolta soprattutto ai giovani, ma non solo, dopo i casi che si sono sviluppati dallo scorso anno ad oggi, coinvolgendo anche i medici di famiglia. Anche recentemente sono stati rivolti nuovi appelli a vaccinarsi e si sono susseguiti i “vaccino day” organizzati dalle Asl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.