Allerta Meteo, caldo infernale su gran parte dell’Italia: afa in aumento, temperature oltre i 40°

Meteo, caldo infernale su gran parte del paese afa in aumento, temperature oltre i 40°

Ondata di calore ha letteralmente invaso il nostro paese a partire già nei giorni scorsi e nel fine settimana il clima è stato davvero incandescente grazie all’alta pressione che ha favorito e favorirà generali condizioni di tempo  soleggiato.  Le temperature stando a quanto riferito dai meteorologi risulteranno al di sopra delle medie a causa di una massa d’aria è morto padre di origine tropicale che tenderà a stazionare sull’aria euromediterranea per i prossimi giorni;  ciò sta a significare che le temperature toccheranno facilmente picchi di 37 a 38 gradi ma percepiti saranno oltre i 40 gradi a causa di elevati tassi di umidità.  Purtroppo  anche nelle ore notturne il caldo non ci lascerà tregua visto che le temperature faranno fatica a scendere anche in serata e nottata soprattutto nelle aree urbanizzate surriscaldate durante il giorno. Nello specifico le temperature nel corso della Sera faticheranno a scendere e si manterranno sui 20 gradi soprattutto nei centri urbani.

Ondata di caldo che ti interesserà in questi giorni sarà caratterizzata dalla temperatura che potranno come già vi ho anticipato raggiungere le foto intorno ai 35 gradi con picchi di 37 38,  il tutto aggravato dalla sfilza di una ventilazione che possa generare ricambi d’aria;  i meteorologi avvisano anche del fatto che potrebbero aumentare anche i tassi di umidità determinando così un aumento della sensazione del caldo.Quanto riguarda la giornata di oggi il tempo sarà prevalentemente stabile ben soleggiato su gran parte del territorio italiano mentre nelle prime ore del pomeriggio soprattutto che non voleva l’acqua il pino e sull’Appennino potrebbero verificarsi isolati temporali che nella sera potrebbero cominciare ad interessare anche le Alpi centro occidentali,  Piemonte e Lombardia. Le temperature come abbiamo avuto modo di anticipare saranno in lieve crescita mentre per quanto riguarda i venti saranno a regime di brezza.

“L’attore principale di questi giorni è la temperatura che raggiungerà massime importanti sul settore ovest, sud-ovest, dal Sulcis alla Marmilla con valori che potrebbero raggiungere i 40 gradi” ,  ha evidenziato il maresciallo dell’Ami Alessandro Gallo.Alti valori interesseranno i settori centrali dell’Isola e non subiranno variazioni importanti nemmeno martedì  un lieve calo delle massime potrebbe avvenire sulle coste e sui settori occidentali, mentre temperature fra i 36 e i 40 gradi potrebbero essere registrate sull’alto Campidano e nel Parteolla”. Il caldo si attenuerà nel fine settimana, quando una veloce perturbazione porterà dei temporali al Nord e marginalmente anche al Centro. “I venti più freschi di Maestrale che seguiranno la perturbazione saranno alla base di un abbassamento delle temperature un po’ ovunque entro giovedì 14”, hanno aggiunto i metereologi. Dunque bisognerà attendere ancora qualche giorno per poter sentire sulla nostra pelle un po’ d’aria fresca o per meglio dire più fretta grazie all’arrivo di una nuova perturbazione che determinerà un calo delle temperature nello specifico tra giovedì e venerdì  le stesse potranno scendere fino a 10 12 gradi rispetto ai giorni precedenti.

«Sarà raggiunto entro mercoledì il picco dell’ondata di caldo sulla Penisola, poi l’anticiclone inizierà ad attenuarsi a partire dal Nord Italia e di conseguenza le temperature inizieranno una lenta discesa»- È quanto spiega Francesco Nucera di 3 B meteo L’anticiclone delle Azzorre nel fine settimana riceverà un contributo di aria più calda in quota dal Nord Africa. Di conseguenza è atteso un ulteriore aumento delle temperature e dell’afa. I valori saranno elevati da nord a sud su molte località. Al Centro Nord si raggiungeranno punte fino a 34/35°C, anche superiori sulle pianure emiliane mentre al Sud si potranno avere i picchi più alti, fino a 36/38°C su interne pugliesi e della Basilicata, nonché su entroterra di Sicilia e Sardegna. Farà relativamente fresco lungo le coste sebbene con clima
piuttosto afoso. Il caldo si avvertirà anche in montagna con punte fino a 30°C sulla dorsale appenninica. A fare da cornice al quadro estivo alcuni temporali di calore. La canicola si attenuerà da martedì quando una veloce perturbazione porterà dei temporali al Nord e marginalmente al Centro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.